Sciacca

Opera pubblica mai completata, Comune di Sciacca deve restituire 3 milioni di euro

I fondi, che il comune di Sciacca dovrà restituire alla Regione, dovevano servire per completare e aprire l'immobile

Pubblicato 3 settimane fa

Il tribunale di Palermo ha respinto il ricorso con il quale, il comune di Sciacca (Agrigento), chiedeva di annullare un decreto della Regione Siciliana di revoca di un finanziamento di 3 milioni di euro. Fondi stanziati più di dieci anni fa per il completamento e la funzionalizzazione della casa albergo per anziani, una opera pubblica risalente alla fine degli anni Ottanta ma mai aperta. Una struttura che per anni ha rappresentato uno dei simboli delle opere pubbliche incompiute nel centro agrigentino. I fondi, che il comune di Sciacca dovrà restituire alla Regione, dovevano servire per completare e aprire l’immobile.

I soldi furono regolarmente spesi per l’intervento infrastrutturale, ma il tentativo di affidare la gestione della casa albergo per anziani ad una cooperativa sociale del luogo, non andò a buon fine. Di conseguenza, nel 2020 la Regione aveva chiesto al comune la restituzione di quei fondi, proprio per la mancata attuazione delle finalità per le quali quel finanziamento era stato erogato. Ma il comune presentò ricorso. Il pronunciamento del giudice è arrivato dopo quattro anni. Comune di Sciacca che, ha fatto sapere il sindaco Fabio Termine, valuterà se impugnare o meno la sentenza. Negli anni scorsi, durante la pandemia, l’immobile in questione era stato utilizzato come hub vaccinale per poi tornare a essere chiuso.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *