Amministrative a Favara, 110 elettori favaresi uniti per il bene della città

Redazione

Amministrative a Favara, 110 elettori favaresi uniti per il bene della città
| Pubblicato il martedì 04 Maggio 2021

Amministrative a Favara, 110 elettori favaresi uniti per il bene della città

di Redazione
Pubblicato il Mag 4, 2021

Favara si prepara, nei prossimi mesi di settembre/ottobre, salvo rinvii dovuti alla persistenza della pandemia da Covid-19, a votare per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione del nuovo Sindaco.

In vista di tale importante appuntamento, un numeroso gruppo di favaresi, composto da semplici cittadini, operatori politici e sociali, professionisti, commercianti, studenti, ecc.., ha deciso di mettere insieme il proprio impegno e la propria esperienzapersonale, professionale, politica e amministrativa, per preparare liste civiche utili  a concorrere in forma vincente al rinnovo del Consiglio comunale e all’elezione diretta del nuovo Sindaco. In questa ottica, siamo partiti con  l’elaborazione -aperta al contributo di tutti coloro che intendono condividere e partecipare attivamente-  di una bozza di piattaforma programmatica per il futuro Governo della  Città.

“ Consapevoli delle forti criticità ed emergenze che affliggono il nostro tessuto sociale, umano, culturale, urbano ed economico, riteniamo che  – solo unendo fortemente e concretamente  forze, idee ed impegno di cittadini, associazioni di volontariato, imprenditori, professionisti, movimenti civici e politici  presenti nella nostra città-  si possa  concorrere al miglioramento della qualità della vita di ciascuno di noi, come singolo e come società, in forma dinamica, basandoci sull’Etica del Noi e sulla Nobiltà dell’impegno politico ed amministrativo che dovrà essere  portato avanti con correttezza, trasparenza e disinteresse personale, nell’ottica esclusiva del perseguimento del bene comune.”scrivono i cittadini. “Favara, Città di grandi contraddizioni, da un lato, vive una grave ed evidente crisi economico-finanziaria, con un elevato indice di disoccupazione lavorativa, dove si avverte un profondo e diffuso degrado urbano, sociale e morale; e, dall’altro, ha visto nascere, sviluppare e radicarsi, brillanti e qualificate esperienze private di caratteri imprenditoriali, economiche, associative, artistiche, commerciali e culturali in variegati settori quali il turismo, l’agricoltura, l’arte contemporanea, il mondo sportivo, il volontariato, la disabilità, l’emarginazione, la solidarietà. Queste esperienze ed intelligenze creative organizzative vanno sostenute e valorizzate sempre più, perché portano a guardare questo presente con fiducia per proiettarlo verso un futuro migliore ed uno sviluppo costruibile e sostenibile.  Su queste basi, bisogna ridisegnare e ricostruire Favara, città mediterranea ed europea nuova, aperta, solidale e democratica, che sappia non solo ripristinare una condizione di vita “normale”, fatta di decoro pubblico, pulizia delle strade e ambienti pubblici, regole sociali, rispetto del bene comune, trasparenza dell’azione amministrativa, ma, che sia capace, anche, di guardare al proprio futuro -per i prossimi decenni-  in una coraggiosa visione di rigenerazione urbana e territoriale, di innovazione sociale, culturale, ecologica, economica e digitale, mettendo al centro della propria azione politico-amministrativa la “cultura del progetto”, che utilizzi un modello di sviluppo rigenerativo e creativo attraverso la riappropriazione dei luoghi, la partecipazione, la legalità. Per tali sintetici motivi (che saranno adeguatamente sviluppati  in concertazione democratica) abbiamo voluto chiamare questa iniziativa “Scegli Progetto Comune”, nel duplice significato di progetto che appartiene a tutti noi e di progetto che guarda alla gestione e alla guida futura del governo della nostra amata città.

Noi abbiamo deciso di continuare ad esserci, di spenderci in prima persona con realismo e senso di responsabilità ma, al tempo stesso, con coraggio ed entusiasmo, coscienti della gravità e decisività del momento ma anche della assoluta necessità di farci carico del rinnovamento, di invertire la rotta verso un porto sicuro ed un futuro migliore; senza rinunciare alle azioni quotidiane, concrete e sostenibili, ma guardando anche e soprattutto ai prossimi anni che abbiamo davanti con rinnovata convinzione e speranza”, concludono nella lettera. Ci appelliamo a tutti voi che -come noi-   non volete  rinunciare a lottare per un futuro migliore chiedendovi di condividere questo nostro lucido sogno ad occhi aperti”,  unendoci tutti per formare un’unica grande squadra capace  di  governare questa  città e proiettarla verso lo sviluppo sostenibile”.

di Redazione
Pubblicato il Mag 4, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl