Agrigento, inchiesta “Parcometro”, chiesta in Appello la conferma delle condanne

Redazione

Agrigento

Agrigento, inchiesta “Parcometro”, chiesta in Appello la conferma delle condanne

di Redazione
Pubblicato il Set 29, 2016
Agrigento, inchiesta “Parcometro”, chiesta in Appello la conferma delle condanne

A Palermo in Corte d’Appello la Procura Generale, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la conferma della sentenza di condanna, emessa dal Tribunale di Agrigento il 29 settembre 2014, a carico di 3 imputati agrigentini nell’ ambito dell’ inchiesta cosiddetta “Parcometro”, perché avrebbero preteso il pagamento del pizzo da alcuni parcheggiatori abusivi a lavoro in città. In primo grado sono stati inflitti 7 anni e 2 mesi di reclusione ciascuno a Pietro Capraro, 30 anni, e a Nicolò Vasile, 34 anni. E poi, 6 anni e 8 mesi di carcere a Vincenzo Cacciatore, 52 anni.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361