Akragas, Silvio Alessi paga gli stipendi: scongiurata ipotesi penalizzazione

Giuseppe Castaldo

Agrigento

Akragas, Silvio Alessi paga gli stipendi: scongiurata ipotesi penalizzazione

Il presidente Silvio Alessi, insieme all'imprenditore Massimo Lupo, risolve il primo scoglio legato al pagamento degli stipendi: scongiurata altra penalizzazione
Pubblicato il Dic 15, 2017
Akragas, Silvio Alessi paga gli stipendi: scongiurata ipotesi penalizzazione

Il primo scoglio è stato superato. Silvio Alessi, ormai rimasto da solo al timone dell’Akragas, è riuscito a risolvere la quesitone legata al pagamento degli stipendi entro il termine di lunedì – pena ulteriore penalizzazione da scontare in questo campionato. L’intervento di Alessi è stato decisivo soprattutto nel coinvolgere l’imprenditore,originario di Ribera e leader delle sale cinematografiche agrigentine, Massimo Lupo: grazie al loro impegno economico è stata “coperta” la somma di circa 160 mila euro – comunque tra i monte ingaggio più bassi tra i professionisti – facendo tirare un sospiro di sollievo ai giocatori.

TRATTATIVA. Dopo una prima fase in cui tutto sembrava andare a vele spiegate la trattativa tra il duo Alessi-Giavarini e il manager italo-svizzero Roberto Nava sembra aver subito una brusca frenata. Tra le opzioni presentatesi sul tavolo dell’attuale – seppur “azzoppata” proprietà – quella di Nava sembra esser ancora la più credibile. Dopo il “flop” Nuccilli – personaggio alquanto discutibile considerando i trascorsi – è apparso un altro tipo: si chiama Alessio Sundas ed è un imprenditore di Pistoia. Noto per aver partecipato al Maurizio Costanzo Show dicendo di aver baciato 350 ragazze Sundas ha anche partecipato a diversi provini nel mondo della Televisione: dalla “Fattoria” al “Grande Fratello” passando per “Uomini e Donne”. Un curriculum che non rispecchia del tutto le esigenze di un club che ha necessità di liquidità e solidità.

CAMPO. L’Akragas osserva questo settimana – in cui si gioca la 18ª giornata di campionato – il turno di riposo previsto: la squadra avrà la possibilità di concentrarsi al prossimo turno che la vedrà impegnata contro il Matera di Gaetano Auteri il 23 dicembre sul neutro di Siracusa. E’ vero che quest’anno non ci sono retrocessioni dirette e che le ultime quattro classificate si sfideranno nei famosi playout (scendono in Serie D soltanto due squadre) ma è altrettanto vero che questa formula è prevista qualora lo scarto dell’ultima classificata non sia inferiore di 8 punti con la quartultima. I biancazzurri – in virtù di questo ragionamento – necessitano un cambio netto di rotta.

Scongiurata, così, l’ipotesi di un’altra violazione con conseguente penalizzazione: all’Akragas, infatti, sono stati già inflitti 3 punti di penalizzazione che sia scontando in questo campionato.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361