Agrigento, “imponeva il racket”: chiesti 14 anni per un favarese

Agrigento, “imponeva il racket”: chiesti 14 anni per un favarese

0
SHARE
Tribunale di Agrigento

Sono quattordici gli anni di carcere che il pm della Dda Romagnoli ha richiesto nei confronti di Stefano Valenti, 49 anni, di Favara, imputato nell’inchiesta sui presunti taglieggiamenti ai danni della ditta Fauci Laterizi. “Per 20 anni la ditta Fauci Laterizi – a  detto il pm – ha fatto gola a tutte le famiglie di Cosa Nostra. Questo processo è solo l’ultimo tassello di una vicenda molto ampia”. Tre pentiti, Siino, Brusca e Di Gati, hanno contribuito a far scattare l’inchiesta per la quale sono stati, tra l’altro, condannati, insieme a altri bosso o affiliati: Giuseppe Falsone, Salvatore Ganci e Stefano Morreale e allo stesso Fauci riconosciuto colpevole solo di false informazioni ai pm e falsa testimonianza per aver negato che la mafia avesse messo le mani nella sua azienda. I pentiti hanno ricostruito il sistema estorsivo. Valenti è appunto accusato di estorsione.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *