Agrigento, frode in commercio: guai per un ristorante di San Leone

Agrigento, frode in commercio: guai per un ristorante di San Leone

0
SHARE

A seguito dei controlli da parte della Guardia Costiera di Porto Empedocle,  sulla filiera di pesca “PHOENIX 4”, coordinata dalla Direzione Marittima di Palermo in due fasi a partire dal 25 gennaio controlli, svolti sia in mare che a terra, che hanno riguardato l’intera filiera (mercati rionali, centri di distribuzione, pescherie, mense aziendali, ristoranti, mezzi di trasporto di prodotti ittici) e rivolti a garantire la tutela del consumatore (frodi in commercio; pubblicità ingannevole; tracciabilità, etichettatura e rintracciabilità; divieto di vendita di prodotti provenienti da pesca illecita), la salvaguardia della salute (commercializzazione di prodotti in violazione di norme igienico-sanitarie) e la conservazione degli stock ittici (vendita di esemplari protetti o sotto misura) il titolare di un ristorante di S. Leone (Agrigento) è stato deferiti alla Procura della Repubblica per il reato di “frode in commercio”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY