Mafia agrigentina, torna a casa Bartolotta: sconterà la pena definitiva

Mafia agrigentina, torna a casa Bartolotta: sconterà la pena definitiva

0
SHARE

Il tribunale di Sorveglianza accogliendo le istanze degli avvocati Gaziano e Manganello ha concesso di scontare nella propria abitazione la pena, divenuta definitiva dopo la sentenza della Cassazione, di 16 anni di carcere a Antino Bartolotta 89 anni, condannato in tutti i gradi di giudizio per asociazione mafiosa: secondo i giudici sarebbe stato a capo, per diversi anni, della famiglia di Castrofilippo. Bartolotta era stato portato in carcere nei giorni scorsi dai carabinieri nonostante l’età avanzata, ma soprattutto, i gravi problemi di salute. Per questo motivo la difesa dell’anziano aveva fatto ricorso e dopo pochi giorin il tribunale di sorveglianza ha deciso di concedere a Bartolotta di tornare a scontare il residuo di pena nella propria abitazione dove era già detenuto per i problemi di salute.
Resta in carcere invece Salvatore Ippolito, condannato a 12 anni perchè sarebbe stato un concporrente esterno contribuendo a raffozare Cosa Nostra e asservendo la propria funzinoe pubblica agli interessi criminali. Ippolito era stato tirato in ballo dal pentito ed ex boss di Racalmuto Maurizio Di Gati. Secondo la requisitoria del pm “Ippolito era a disposizione di Cosa nostra anche prima di diventare sindaco e si è messo d’accordo con i mafiosi per essere eletto”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *