Mafia: 5 mln sequestrati a boss clan Spartà, ‘re’ onoranze funebri (vd)

Mafia: 5 mln sequestrati a boss clan Spartà, ‘re’ onoranze funebri (vd)

0
SHARE
Sequestro beni a Giuseppe Pellegrino (nel riquadro)

Sequestro beni a Giuseppe Pellegrino (nel riquadro)
Sequestro beni a Giuseppe Pellegrino (nel riquadro)

Ci sono quattro aziende molto attive nei settori delle onoranze funebri, dell’edilizia e del commercio di prodotti alimentari, nonchè un fabbricato e vari rapporti finanziari, tra i beni sequestrati per un valore di 5 milioni di euro a Giuseppe Pellegrino, esponente di spicco del clan Spartà, dominante nella zona sud di Messina, molto attivo nelle estorsioni, nel traffico di droga e con contatti con la criminalità organizzata calabrese.

Gli uomini della Dia, al termine della complessa attività d’indagine economico-patrimoniale, hanno colpito duramente il boss appartenente a una famiglia che tra gli anni 80 e 90 era divenuta antagonista a quella dei Vitale dando vita ad una guerra di mafia.

Una guerra fermata con l’operazione “Faida” nell’ambito della quale Pellegrino fu arrestato e poi condannato a 30 anni che attualmente sta scontando in carcere.

Giuseppe Pellegriuno, clan Spartà
Giuseppe Pellegriuno, clan Spartà

Un lucroso settore quello del ‘caro estinto’, per Giuseppe Pellegrino, tanto da volervi avviare anche il figlio Manuel: nel corso dei colloqui carcerari avvenuti nel 2012, infatti, aveva impartito ai congiunti chiare e puntuali disposizioni volte a consentire l’inserimento del figlio nel business in città, anche avvalendosi della sua appartenenza all’organizzazione criminale a delle alleanze realizzate durante la sua detenzione soprattutto con esponenti collegati al clan Santapaola.

Sequestro beni a Giuseppe Pellegrino
Sequestro beni a Giuseppe Pellegrino

Indagini avevano già consentito di colpire il patrimonio dei fratelli dell’imprenditore, Nicola e Domenico, con la confisca di 50 milioni di euro. In quel contesto era stato documentato che le imprese dei Pellegrino, per la realizzazione di opere pubbliche e private utilizzavano forniture di calcestruzzo depotenziato.

Sequestro beni al boss Giuseppe Pellegrino
Sequestro beni al boss Giuseppe Pellegrino

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *