Ricercato da Procura di Agrigento: per sfuggire ad arresto si tuffa da un ponte

Redazione

Agrigento

Ricercato da Procura di Agrigento: per sfuggire ad arresto si tuffa da un ponte

di Redazione
Pubblicato il Giu 16, 2016
Ricercato da Procura di Agrigento: per sfuggire ad arresto si tuffa da un ponte

Per cercare di sfuggire all’arresto da parte della Polizia di Stato, un tunisino sul quale pendeva un ordine di cattura, e’ scappato lungo il centralissimo corso d’Augusto, a Rimini e, sperando di farla franca, si e’ tuffato nell’invaso del ponte di Tiberio nonostante avesse le manette ai polsi. Gli agenti che lo seguivano si sono a loro volta gettati nelle acque e lo hanno riportato a riva. Tutti e tre sono stati visitati in ospedale e non hanno riportato conseguenze per il fuori programma. Sul tunisino pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Agrigento: deve scontare due anni in una casa lavoro. Fermato per un controllo, lo straniero e’ stato portato in Questura per formalizzare il provvedimento. All’uscita degli uffici di corso d’Augusto pero’, quando stava per essere accompagnato in carcere, e’ riuscito a divincolarsi e si e’ messo a correre in direzione dell’antico ponte romano. Sentendosi braccato perche’ i poliziotti stavano arrivando, si e’ buttato in acqua ma e’ stato raggiunto e arrestato.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361