Giudiziaria

Mafia, processo “trattativa”: anche Mori e Bagarella dicono no a esame Procura

di Redazione
Pubblicato il Feb 9, 2017
Mafia, processo “trattativa”: anche Mori e Bagarella dicono no a esame Procura

Oltre al boss Salvatore Riina, che nel corso del processo Stato-mafia ha rifiutato di rispondere ai Pm, anche Mario Mori, Antonio Subranni, Giuseppe De Donno, Leoluca Bagarella e Antonino Cina’ hanno comunicato alla Corte di Assise il mancato il consenso a sottoporsi all’esame della pubblica accusa, rappresentata oggi dal procuratore aggiunto Vittorio Teresi e dai sostituti Nino Di Matteo e Roberto Tartaglia.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361