Sciacca, furto a Torre Macauda: indagato non risponde al Gip

Sciacca, furto a Torre Macauda: indagato non risponde al Gip

0
SHARE
Salvatore Tarantino e il complesso Torre Makauda

Erano state due le  misure cautelari emesse dal Gip del tribunale di Sciacca Roberta Nodari e richieste dal Pm Michele Marrone eseguite, dai carabinieri. Due giovani di Palermo ritenuti responsabili di danneggiamento e furto di un grosso quantitativo di cavi, tubature di rame, rubinetteria di ottone avvenuto all’hotel Torre Macauda che è chiuso da quattro anni in attesa d’essere venduto all’asta dal tribunale di Sciacca.

Salvatore Tarantino di 25 anni è stato sottoposto agli arresti domiciliari, Francesco Cataldo di 27 anni è stato, invece, sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di residenza, con la prescrizione di non allontanarsi di casa nelle ore notturne.

E proprio Cataldo, ieri, non ha risposto alle domande del gip Nodari, nell’interrogatorio di garanzia previsto per legge. L’uomo ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere, così come aveva fatto, nei giorni precedenti, anche Salvatore Tarantino, l’altro coinvolto nella vicenda.

I due, secondo l’accusa, sono stati traditi dalla carta per panini, attraverso la quale i Militari dell’Arma sono risaliti ad un negozio di Palermo, e da un telefono cellulare.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *