In manette due gambiani che avevano depredato un connazionale

Redazione

Catania

In manette due gambiani che avevano depredato un connazionale

di Redazione
Pubblicato il Set 22, 2016
In manette due gambiani che avevano depredato un connazionale

Due cittadini del Gambia sono stati arrestati dagli agenti della Polizia di Stato per avere aggredito e rapinato un loro connazionale. In manette sono finiti Trawally Ebrima, di 21 anni, e Alagie Njie, di 18 anni, entrambi richiedenti asilo politico, domiciliati presso il Cara di Mineo ma di fatto senza fissa dimora.

La vittima si è presentata presso il Commissariato centrale di Catania, riferendo di essere stata poco prima aggredita e minacciata da due connazionali conosciuti solo di vista, nella zona di San Berillo.

I due uomini, dopo avere colpito con pugni e calci il connazionale, gli hanno sottratto il marsupio, contenente il cellulare e 200 euro, e persino un cappellino. Avviate le ricerche, i poliziotti hanno rintracciato e arrestato gli indagati.

Il marsupio e il cappellino sono stati recuperati e restituiti al malcapitato.

La vittima, che in seguito alla rapina ha riportato lesioni al volto, è stata medicata presso il pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi.

Gli arrestati sono stati condotti nella casa circondariale Piazza Lanza, a Catania.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361