Arrestata “maitresse”, avrebbe fatto prostituire ragazze anche nell’agrigentino

Redazione

PRIMO PIANO

Arrestata “maitresse”, avrebbe fatto prostituire ragazze anche nell’agrigentino

di Redazione
Pubblicato il Lug 20, 2017
Arrestata “maitresse”, avrebbe fatto prostituire ragazze anche nell’agrigentino

Una donna di Ramacca, Laura Bonsignore, è stata tratta in arresto dai carabinieri della locale Stazione su ordine di carcerazione del Tribunale di Caltanissetta. Secondo le accuse, la donna, di 44 anni, avrebbe gestito in prima persona  sorta di “carrozzone” itinerante che sfruttando delle ragazze, anche minorenni, erano indotte a fare sesso dietro corrispettivo in denaro. Il “carrozzone” si spostava in diversi comuni siciliani tra i quali Enna, Calascibetta, Villarosa, Campobello di Licata, Misterbianco e Catania. I giudici, considerandola colpevole del reato di sfruttamento della prostituzione con l’aggravante di avere sfruttato anche delle minorenni, l’hanno condannata a 3 anni, 9 mesi e 20 giorni di reclusione da scontare nel carcere di Catania Piazza Lanza dov’è stata associata al termine delle formalità di rito.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361