Agrigento, fu aggredito per “aver fatto arrestare tutti” : due giovani rinviati a giudizio

Redazione

Agrigento

Agrigento, fu aggredito per “aver fatto arrestare tutti” : due giovani rinviati a giudizio

di Redazione
Pubblicato il Nov 9, 2016
Agrigento, fu aggredito per “aver fatto arrestare tutti” : due giovani rinviati a giudizio

Il gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha rinviato a giudizio due giovani, Francesco Gallo, 28 anni, e Angelo Infantino, 25 anni, coinvolti nell’inchiesta bis su un agguato di cui fu vittima Vincenzo La Spina, 20 anni.

L’agguato, definito dal gip Alberto Davico “degno dei peggiori contesti malavitosi”, è scattato la sera del 6 aprile del 2013 davanti alla chiesa di don Guanella. All’origine dell’aggressione al ventenne ci sarebbero vecchi contrasti risalenti all’operazione antidroga “Capo dei capi”. La Spina avrebbe collaborato a fare scattare la retata. Per questo era stato etichettato come un “infame” che aveva “fatto arrestare tutti” e sarebbe stata decisa la vendetta.

I due rinviati a giudizio sono ritenuti presunti fiancheggiatori di Ignazio Zarbo, agrigentino, 33 anni, già condannato per tentato omicidio a 4 anni e 8 mesi di reclusione.

Gallo e Infantino non sono accusati tentato omicidio ma di favoreggiamento personale e lesioni.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361