Agrigento, Progetto Tartalife, pubblicato bando “Scopritarta” per le scuole siciliane

Redazione

Agrigento

Agrigento, Progetto Tartalife, pubblicato bando “Scopritarta” per le scuole siciliane

di Redazione
Pubblicato il Nov 10, 2015

E’ stato pubblicato sul sito internet www.provincia.agrigento.it del Libero Consorzio Comunale (ex Provincia Regionale di Agrigento) il bando-concorso “Scopritarta” riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado di tutta la Sicilia. Il Settore Ambiente ha inviato in questo senso una nota a tutti gli Uffici scolastici provinciali e all’Ufficio scolastico regionale per il maggior coinvolgimento attivo delle scuole siciliane per il biennio 2015/2016 e 2016/2017. Le adesioni delle scuole dovranno pervenire al Settore Territorio e Ambiente del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Piazza Aldo Moro, 1, 92100 Agrigento entro il 15 dicembre prossimo, secondo le modalità indicate nell’avviso. Il bando è stato pubblicato anche sul sito del progetto www.tartalife.eu .

Il programma prevede per le scuole aderenti la predisposizione di un elaborato in diverse forme (testo, disegni, fumetti, e filmato) sul tema della conservazione della tartaruga Caretta Caretta, della biodiversità marina e della pesca sostenibile. Il programma di Educazione Ambientale “Scopritarta” è previsto dall’azione E3 del progetto comunitario “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” che assegna proprio al Libero Consorzio il coordinamento di questa importante fase di informazione e sensibilizzazione degli studenti sulla biologia della Tartaruga marina, sui pericoli che la minacciano, soprattutto la pesca professionale, e sulle misure da realizzare per contenerne le perdite. La quinta esperienza di partenariato in un LIFE è senza dubbio motivo di soddisfazione per il Libero Consorzio, che può vantare significative esperienze in progetti di conservazione della biodiversità marina.

Ricordiamo che l’ente capofila del Tartalife è l’Istituto di Scienze Marine del CNR-ISMAR di Ancona, mentre i partner sono il Consorzio Unimar che associa i centri di ricerca del settore della pesca ed acquacoltura afferenti a Federcoopesca, Lega Pesca, A.G.C.I. Agrital, CTS (che da anni è impegnato in progetti di conservazione della Tartaruga marina e gestisce il Centro di recupero della fauna selvatica di Cattolica Eraclea), Fondazione Cetacea e Legambiente, Area Marina Protetta delle Isole Egadi, Area Marina Protetta delle Isole Pelagie e Ente Parco Nazionale dell’Asinara.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361