Coltivazione di marijuana sulla Ss115, denunciati due fratelli palmesi

Coltivazione di marijuana sulla Ss115, denunciati due fratelli palmesi

0
SHARE
Le piante di cannabis indica estirpate a Palma

La droga sequestrata a Palma
La droga sequestrata a Palma
La droga sequestrata a Palma
La droga sequestrata a Palma
A seguito di diverse segnalazioni positivamente sperimentate, gli agenti del Commissariato di Polizia di Palma di Montechiaro hanno intensificato l’attività di P.G. finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanza stupefacente portando a segno diversi risultati sia di carattere amministrativo sia anche di carattere penale. L’intensificarsi di detta attività, supportata ed integrata con attività d’informazione ha consentito agli operatori di questo settore U.C.T. di individuare un lotto di terreno, nelle immediate vicinanze della Ss115, facilmente raggiungibile e con numerose vie di fuga, coltivato a serre del tipo “tunnel” con all’interno delle piante di cannabis indica già adulte e pronte per essere raccolte. Il sito veniva ricondotto a personaggi locali ed, effettuato un apposito sopralluogo, venivano riscontrati diversi tunnel con all’interno delle piante di cannabis indica. Nella mattinata di ieri un poliziotto libero dal servizio, ha notato un soggetto che, a bordo di una moto da cross con casco integrale, percorreva a bassa velocità una strada poderale parallela alla Ss115. Insospettitosi, l’agente arrestava la marcia e si appostava in un luogo da dove poteva osservare i movimenti del centauro che, una volta raggiunto il terreno, lasciava il motociclo in prossimità di un tunnel, non visibile dalla strada, ed entrava all’interno di uno di essi per estirpare le piante raccogliendole, e successivamente le usciva dai tunnel e le gettava in un vicino canalone di scolo di acqua piovana. Terminate le operazione di estirpazione, dopo essersi liberato delle piante, il giovane riprendeva la moto e si dileguava velocemente per le campagne circostanti rendendo vano qualsiasi tipo di intervento finalizzato al fermo e identificazione del medesimo. Poco più tardi personale dipendente recuperava circa 20 piante abbandonate sequestrandole, e procedeva, a mezzo visura catastale, ad identificare il proprietario dei terreni che, sentito in proposito, forniva elementi utili alle successive fasi dell’indagine. Infatti si individuavano i fratelli P. S. e G. S., rispettivamente di 25 e 20 anni, affittuari del lotto di terreno. Acclarate tali circostanze veniva effettuata nella abitazione dei giovani una perquisizione domiciliare che dava esito negativo, ma consentiva di acquisire altri elementi utili alla responsabilità penale del soggetto che nella mattinata era stato visto strappare le piantine. Infatti si rinvenivano gli indumenti usati, sequestrati, un bilancino di precisione, sequestrato e veniva trovata anche la moto da cross che era stata utilizzata per accedere facilmente al fondo e dileguarsi con altrettanta facilità nel caso in cui fosse stato scoperto.
Terminata l’attività di P.G. entrambi i fratelli, incensurati sono stati deferiti alla P.G. per produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *