Imprenditore si ribella al pizzo, tre arresti

Redazione

Catania

Imprenditore si ribella al pizzo, tre arresti

di Redazione
Pubblicato il Dic 11, 2015
Imprenditore si ribella al pizzo, tre arresti

Imprenditore si ribella al racket del pizzo e fa arrestare tre presunti estorsori. E’ accaduto a Catania, dove la polizia ha arrestato Giuseppe Chiesa, di 41 anni, e Lorenzo Mascali, di 36 anni. Mentre un terzo indagato, D. C., è finito agli arresti domiciliari. Tutti, raggiunti da un’ordinanza del gip del Tribunale etneo, devono rispondere, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione aggravata, inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale ed evasione.

Bersaglio degli estorsori un imprenditore, operante nel settore rivendita di auto e moto. Dalle indagini è emerso che Chiesa e Mascali, indicati come vicini al clan Santapaola-Ercolano, nel dicembre del 2013, si sarebbero presentati presso la rivendita di auto e moto per “perorare” una vertenza lavorativa pendente tra i titolari della ditta e D. C., ex addetto alle vendite, che aveva richiesto loro circa 130 mila euro. Chiesa e Mascali, in occasione delle loro “visite”, avrebbero avanzato una richiesta di compensazione tra il debito eventualmente scaturente dalla controversia lavorativa pendente tra D. C. e gli imprenditori ed il credito vantato da questi ultimi nei confronti di Mascali, loro abituale cliente, che nel corso del tempo aveva acquistato numerosi motoveicoli senza pagarne il prezzo, accumulando un debito di circa 100 mila euro.


Dal Web


  • Catania

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Catania

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Catania

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Catania

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361