LIVE dall’aula-bunker del carcere di Agrigento, Tuzzolino: “Ho presentato alla massoneria il mafioso Carmelo Vetro”

Redazione

Agrigento

LIVE dall’aula-bunker del carcere di Agrigento, Tuzzolino: “Ho presentato alla massoneria il mafioso Carmelo Vetro”

di Redazione
Pubblicato il Mar 23, 2017
LIVE dall’aula-bunker del carcere di Agrigento, Tuzzolino: “Ho presentato alla massoneria il mafioso Carmelo Vetro”

Parla in aula, il pentito agrigentino, Giuseppe Tuzzolino, proprio in questo momento sta effettuando la sua deposizione. Tuzzolino è  nell’aula-buker del carcere di Petrusa, ad Agrigento, chiamato a raccontare la sua verità su massoneria e presunta “cricca” di Lampedusa trascinata a processo dalla Procura della Repubblica di Agrigento.

 

“Collaboro con le Procure di Firenze, Trapani, Caltanissetta, Agrigento e  Palermo – esordisce Tuzzolino – Conosco l’ing. Gabriele che ho conosciuto nel tempio massonico del dottor Castellino di Mandrascava. vSono stato iniziato nel 2006 prima nel Grande Oriente d’Italia poi Loggia Empedocle”. Iscrizione alla massoneria di cui il pm Vella ha depositato i documenti agli atti.

“La mia iniziazione – continua Tuzzolino – è avvenuta a San Leone, in via Universo. Una massone viene messo “in sonno” quando mette a rischio la Loggia. E io sono stato “messo in sonno” nel 2012 perchè ho presentato il mafioso Carmelo Vetro, inziaito, nella loggia massonica Oriente di Trapani. Quando Vetro fu arrestato a seguito dell’operazione antimafia ‘Nuova Cupola’, lui messo in sonno, ed anche io.

Il dottor. Salvatore Castellino era di alto grado massone. Era ispettore proinviciale. Usavo la massoneria per usi personali e affaristici”.

IN AGGIORNAMENTO

 

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361