Mafia: beni per 5 milioni confiscati a medico-boss nel Nisseno

Redazione

Ultime Notizie

Mafia: beni per 5 milioni confiscati a medico-boss nel Nisseno

di Redazione
Pubblicato il Ott 7, 2017
Mafia: beni per 5 milioni confiscati a medico-boss nel Nisseno

Beni per oltre 5 milioni di euro, sono stati confiscati dalla Questura e dalla Guardia di Finanza di Caltanissetta, al boss Giuseppe Amedeo Arcerito, 64 anni, medico di Niscemi.

Il provvedimento e’ stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta. Si tratta di 51 immobili (2 fabbricati, 15 terreni e 34 capannoni), di un’autovettura e di tre mezzi agricoli. Le indagini avrebbero accertato la sproporzione tra i redditi dichiarati e il valore dei beni acquistati. I beni confiscati, risultano intestati oltre che al medico, anche alla sorella Rosaria ed al marito di quest’ultima, Calogero La Rosa.

Il noto professionista niscemese, e’ considerato vicino a Cosa nostra ed e’ stato coinvolto in diverse inchieste antimafia. In particolare nel blitz denominato “Ricostruzione” del 2001 e “Parabellum” del 2011. Gia’ condannato con sentenza del Tribunale di Catania nel 2002, divenuta definitiva nel 2003, a tre anni per associazione di stampo mafiosoe per vari episodi di estorsioni, Arcerito secondo gli inquirenti e’ anche stato ai vertici del clan. Attualmente e’ sottoposto all’obbligo di dimora a Niscemi, con quotidiana presentazione alla Polizia giudiziaria e di permanenza in casa nelle ore serali

. Il Tribunale ha ora disposto per Arcerito anche la sorveglianza speciale.


Dal Web


  • Ultime Notizie

    Operazione Montagna, il procuratore Lo Voi: “Cosa Nostra agrigentina più viva che mai”

    Pubblicato il 22 01 2018

    E' in corso la conferenza stampa, presieduta dal Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi, insieme all'aggiunto Paolo Guido, in seguito al maxi blitz effettuato dai carabinieri questa notte e che ha portato all'arresto di 56 persone. [gallery ids="300202,300203"]   http..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361