Marcolin, Firetto e Alessi lanciano la sfida: Agrigento a caccia del nuovo...

Marcolin, Firetto e Alessi lanciano la sfida: Agrigento a caccia del nuovo sindaco

0
SHARE
I simboli elettorali del candidato sindaco Lillo Firetto

In attesa del puntuale servizio del nostro Diego Romeo sulla presentazioni odierne, ben tre, dei candidati a sindaco di Agrigento, Firetto, Alessi, Marcolin, pubblichiamo un servizio fotografico che dà l’idea della giornata particolarmente importante che si è sviluppata oggi con l’indicazione di alcune certezze. Firetto continua il suo percorso senza l’appoggio, almeno visibilmente, dei partiti tradizionali; Silvio Alessi proprio oggi conferma che sarà candidato della coalizione Agrigento2020 dopo una pausa di riflessione determinata dalle recenti polemiche innescate dal Pd e Marco Marcolin si propone come guastafeste, insieme a Peppe Di Rosa.

E’ stata una conferenza stampa seguitissima quella che oggi il candidato a sindaco di Agrigento, Marco Marcolin, ha tenuto in un noto albergo agrigentino. Tantissime le persone che hanno affollato la sala, ma l’assoluto protagonista è stato proprio il deputato leghista.

Marcolin si è soffermato sull’attuale situazione socio-economica agrigentina anticipando solo qualche punto del suo programma e promettendo di pubblicizzarlo nel corso della campagna elettorale che proprio da oggi ha il suo inizio.

“Voglio migliorare la qualità della vita ad Agrigento” ha detto il deputato che ha anche lasciato intendere che nel caso fosse eletto potrebbe lasciare la poltrona che occupa in parlamento così da dedicarsi a tempo pieno nell’amministrazione della città.

IMG-20150411-WA0000Poi una battuta ironica e tagliente allo stesso momento: “Io non ho fatto nulla per la città di Agrigento, in questo siamo alla pari con gli altri candidati”. Aggiungendo, tra i sorrisi dei presenti “Loro non lo hanno fatto quando hanno potuto… io spero di poterlo fare”

Insomma promette di essere protagonista, perlomeno mediatico, Marco Marcolin con il quale gli altri concorrenti alla carica di primo cittadino della Valle dei Templi dovranno fare certamente i conti.

Alessi dal canto suo ha affermato: «L’ho sempre sottolineato e continuo a ribadirlo: io sono un uomo libero, un non politico, un imprenditore, un cittadino che ha voluto mettersi in gioco.

Ho scelto di mettere la mia esperienza professionale e umana al servizio di una città, la nostra città, che merita di riacquistare dignità. Ho scelto di candidarmi perché ho visto in “Agrigento 2020” il progetto e gli uomini giusti per cambiare marcia e per guardare finalmente al futuro della nostra martoriata città: perché qui cresceranno i miei figli, qui cresceranno i nostri figli».

Lillo Firetto, circondato  dai “suoi” candidati consiglieri comunali, ha presentato i due simboli elettorali: Agrigento rinasce e Agrigento cambia e punta tutto sulla società civile e sul fare.

La conferenza di Marco Marcolin
La conferenza di Marco Marcolin

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY