Agrigento

Procura Agrigento, con Patronaggio parte il nuovo capitolo con uno sguardo al passato (gallery)

Le felicitazioni

Le felicitazioni

Patronaggio durante il discorso di insediamento

Patronaggio durante il discorso di insediamento

Patronaggio e Palma con Lo Presti

Patronaggio e Palma con Lo Presti

Patronaggio e Anna Maria Palma

Patronaggio e Anna Maria Palma

Un nuovo capitolo. Con la cerimonia ufficiale di insediamento di quest’oggi, Agrigento ha il suo nuovo capo della Procura: Luigi Patronaggio.

Il procuratore della Repubblica torna a ridosso della Valle dei Templi quasi un decennio dopo l’ultima volta quando era a capo dell’Ufficio Gip-Gup.

Agrigento, si sa, è un luogo alquanto particolare. Terra del Caos, terra di Pirandello. Terra di incredibili contrasti e contraddizioni. Terra affascinata e sedotta dal clientelismo, che esso sia di basso o alto profilo. Roccaforte silenziosa, soprattutto nei suoi paesini più sperduti, di Cosa Nostra e della criminalità organizzata che qui, sotto traccia, brama illeciti, condiziona elezioni, intimidisce chi osa uscire dal coro e punisce con fermezza chi non obbedisce.

Terra di abusivismo, del “tanto è sempre stato così”, di tensioni sociali e di, in molti casi, ignoranza.

Luogo in cui si brucia la casa ad un amministratore perché esegue una sentenza del Tribunale ma, allo stesso tempo, terra che ha partorito la peggior classe politica (che comunque rimane sempre espressione naturale del contesto sociale) con pesanti responsabilità su quanto accaduto negli ultimi 30 anni.

Terra di protagonismi, di prime donne, di oligarchi.

Ma, e si sa anche questo, Agrigento non è soltanto questo.

La Procura retta da Renato Di Natale, negli ultimi anni, ha intrapreso un cammino, talvolta insidioso, del ripristino totale della legalità. Diverse sono state le battaglie portate avanti, dal contrasto al fenomeno dell’abusivismo, a partire dalla restituzione del paesaggio della Scala dei Turchi, oggi tra i siti più visitati in Sicilia, ma in precedenza passata alle cronache nazionali per una schiera di villette lungo il Belvedere, fino ad arrivare alle più note vicende di Licata.ambulanza e polizia

Prima fila per le autorità istituzionali

Prima fila per le autorità istituzionali

Patronaggio, Scarpinato e di spalle Dino Petralia

Patronaggio, Scarpinato e di spalle Dino Petralia

Roberto Scarpinato e Dino Petralia

Roberto Scarpinato e Dino Petralia

Roberto Scarpinato

Roberto Scarpinato

Sergio Lari

Sergio Lari

Sergio Lari

Sergio Lari

In ogni caso, in qualsiasi modo la si ponga, il team della Procura di Agrigento ha avuto il merito di, con i fatti e non con le parole che negli ultimi 25 anni hanno caratterizzato la questione, porre l’attenzione su questo fenomeno. Le demolizioni ne sono una prova. Ma non solo. Guerra frontale agli sprechi, ai “furbetti” della pubblica amministrazione, agli evasori.

Collaborazione, toni bassi e dialogo. Queste le tre prerogative del nuovo procuratore. Il lavoro che lo attende è dispendioso e gravido di responsabilità ma, come detto oggi in cerimonia dal Procuratore Aggiunto Ignazio Fonzo, “Patronaggio rappresenta la migliore scelta possibile per Agrigento”.

Foto di Diego Romeo

Un primo piano di Patronaggio

Un primo piano di Patronaggio

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top
Notice: Undefined index: pps_open_in_url in /srv/www/vhosts/grandangoloagrigento.it/httpdocs/wp-content/plugins/popup-press/inc/pps_functions.php on line 221