Tragico incidente stradale: muore cineoperatore Rai

Tragico incidente stradale: muore cineoperatore Rai

0
SHARE
L'incidente in cui ha perso la vita Marco Sacchi

Gravissimo incidente mortale oggi pomeriggio poco dopo le 16.45 in via Castelforte a Palermo.

E’ morto Marco Sacchi, 61 anni, storico giornalista cineoperatore della testata regionale della Rai, mentre tornava a casa in scooter. All’altezza del civico 95 in un tratto rettilineo della strada che collega Pallavicino a Partanna si è scontrato con una Volkswagen Lupo di colore bianco. Da una prima sommaria ricostruzione degli agenti della sezione infortunistica della polizia municipale l’auto stava entrando in uno dei residence di via Castelforte.

Lo scooter, un Piaggio Beverly ha colpito la parte anteriore destra dell’utilitaria. Marco Sacchi è caduto sull’asfalto privo di conoscenza. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno tentato di rianimare la vittima, ma le ferite riportate erano troppo gravi. Quel tratto di strada è molto sconnesso e stretto, tanto che due auto che viaggiano in senso opposto fanno fatica a passare. Gli agenti hanno chiuso via Castelforte dalla rotatoria di piazza Castelforte fino alla piazza di Pallavicino per consentire i rilievi dell’incidente.

Marco Sacchi, era uno degli operatori storici della sede siciliana della Rai. Il 23 maggio 1992 era stato il primo a riprendere le immagini della strage di Capaci. Sul tratto dell’autostrada, saltato per la terrificante esplosione, era riuscito ad arrivare con la sua Vespa. E con una staffetta era riuscito a far arrivare negli studi la cassetta con le riprese. La sua testimonianza era stata trasmessa due giorni fa da Rainews nell’ambito dei servizi dedicati alla strage. Sacchi aveva lasciato la sede della Rai, in viale Strasburgo, intorno alle 17 dopo avere montato le immagini di un servizio girato oggi a Montelepre.

La morte del giornalista ha suscitato grande dolore tra i colleghi di lavoro. L’edizione serale del Tgr della Sicilia e’ stata aperta con un brano della sua ultima intervista. Cordoglio e’ stato espresso dal presidente della Regione, Rosario Crocetta. “L’ho incontrato tante volte – ha detto – mentre faceva il proprio dovere per dare una corretta informa informazione al popolo siciliano. Sono veramente colpito ed esprimo le mie sentite condoglianze ai familiari di Marco Sacchi, alla sede Rai Sicilia, a tutti i colleghi di lavoro e a quanti gli hanno voluto bene”.

Anche il sindaco Leoluca Orlando ha ricordato di avere incontrato Marco Sacchi tante mentre svolgeva il suo lavoro. “Era un uomo e un professionista – ha aggiunto – di grande umanità e professionalità, testimone e narratore di tantissimi eventi cruciali della storia di Palermo e della Sicilia. Alla famiglia e a tutta la redazione siciliana della Rai esprimo la più affettuosa vicinanza mia personale e di tutta la Giunta comunale”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY