Agrigento, il Parco archeologico presenta “L’Italia che non si vede”

Agrigento, il Parco archeologico presenta “L’Italia che non si vede”

0
SHARE
Casa Sanfilippo

Il Parco Archeologico della Valle dei Templi, nell’ambito della programmazione dei “Venerdì nella Valle”, con la collaborazione dell’Associazione Culturale John Belushi, organizza una rassegna dedicata al cinema del reale, un’iniziativa di carattere nazionale realizzata con il sostegno del MIBACT (Direzione Generale per il Cinema), dal titolo “L’Italia che non si vede”.

La rassegna si articolerà in cinque proiezioni, che si terranno ogni ultimo venerdì del mese, dal 27 gennaio al 26 maggio, presso le Case Sanfilippo. Il titolo della rassegna ha il duplice significato di mostrare e approfondire aspetti poco visibili della società italiana e, nel contempo, di avvicinare il pubblico a opere filmiche anch’esse “invisibili” perché sottovalutate dalle scelte del mercato cinematografico italiano.

Il recente e meritato successo di “Fuocoammare” ha dimostrato che il documentario, in quanto opera cinematografica che indaga e mette a nudo aspetti particolari del reale, può riscuotere l’interesse di un vasto pubblico, quando riesca a superare il disinteresse e l’indifferenza della grande distribuzione cinematografica. Tra i film proposti sono rappresentate opere che si sono segnalate per la loro qualità nell’ambito di importanti rassegne internazionali; essi annoverano infatti un David di Donatello (S IS FOR STANLEY), un’opera come LIBERAMI, unico film italiano premiato a Venezia 2016; BELLA E PERDUTA, Nastro d’Argento come miglior docufilm , il cui tema è per il Parco particolarmente significativo: si tratta infatti di un viaggio favoloso alla scoperta delle bellezze e insieme delle criticità del paesaggio e del patrimonio culturale italiano. I film che costituiscono la rassegna non hanno trovato il loro pubblico, talvolta per i controversi temi affrontati, come nel caso di LE ULTIME COSE, che narra dell’umanità dolente che ruota intorno ad un banco dei pegni, e, anche, per la narrazione che mescola documenti, immagini d’archivio e animazioni da graphic novel in NESSUNO MI TROVERA’, film incentrato sulla figura di Ettore Majorana.

Tutti titoli e/o Autori che meritano di “trovare” un proprio pubblico, stante l’indifferenza generale della grande distribuzione cinematografica che li ignora: indifferenza che rende necessaria una rassegna come “L’Italia che non si vede” e significativo il lavoro condotto insieme dal Parco della Valle dei Templi e dall’Associazione John Belushi.

27 gennaio      LIBERAMI – Federica Di Giacomo

24 febbraio      NESSUNO MI TROVERA’ – Egidio Eronico

31 marzo        S IS FOR STANLEY – Alex Infascelli

28 aprile          BELLA E PERDUTA – Pietro Marcello

26 maggio       LE ULTIME COSE – Irene Dionisio

Parco Valle dei Templi – Case Sanfilippo – ore 18,00 – ingresso libero

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *