Agrigento, nuovi guai per Gaetano Licata: accusato di aver minacciato parente con pistola

Redazione

Agrigento

Agrigento, nuovi guai per Gaetano Licata: accusato di aver minacciato parente con pistola

di Redazione
Pubblicato il Giu 26, 2018
Agrigento, nuovi guai per Gaetano Licata: accusato di aver minacciato parente con pistola

Lo sciopero degli avvocati, in programma fino a mercoledì, ha di fatto impedito lo svolgimento del processo nei confronti di Gaetano Licata, 32enne di Villaseta, accusato di aver minacciato un parente con una pistola.

Nella vicenda è coinvolto anche il presunto complice dell’uomo, Gaetano Sottile, 27 anni, che è invece accusato di lesioni personali aggravate. Il fatto di cui sono accusati i due è avvenuto il 28 maggio del 2012.

Licata è stato coinvolto negli anni scorsi nell’operazione “Nuova Cupola” ed è stato condannato definitivamente ad una pena di 10 anni per associazione mafiosa in quanto ritenuto affiliato alla cosca di Porto Empedocle, per questo motivo è detenuto dal giugno del 2012.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04