Corruzione e estorsione a Enna su fondi comunitari: 61 indagati

Corruzione e estorsione a Enna su fondi comunitari: 61 indagati

0
SHARE

Tangenti, estorsioni, abuso d’ufficio e riciclaggio. Ventisette i denunciati dalla Guardia di finanza a Troina, nell’Ennese. Cui si aggiungono altri sette complici che hanno permesso di ‘nascondere’ i profitti delle tangenti e ancora ulteriori 27 per ostacolo alle indagini. Sessantuno, dunque, complessivamente gli indagati nella maxi operazione. La Tenenza delle fiamme gialle di Nicosia ha ricostruito i flussi finanziari riconducibili a un funzionario direttivo dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Catania e a numerosi soggetti troinesi a lui contigui. Due di questi, preposti all’assistenza delle aziende agricole richiedenti l’accesso ai contributi comunitari in agricoltura, sono ritenuti responsabili dei reati di concussione, estorsione ed autoriciclaggio. Mazzette quantificate in circa 257.500 euro e ottenute convincendo gli imprenditori della necessita’ di dovere pagare somme aggiuntive per accedere ai contributi comunitari. I titoli di credito, privi di intestazione, venivano consegnati dai titolari delle aziende agricole e su conti correnti o libretti postali intestati a parenti e soggetti vicini al funzionario: pertanto, i finanzieri del Comando provinciale di Enna, hanno denunciato anche ulteriori sette soggetti per riciclaggio.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY