Duplice omicidio Palagonia, coppia uccisa, il nipote: “Mio zio non aveva nemici”

Duplice omicidio Palagonia, coppia uccisa, il nipote: “Mio zio non aveva nemici”

547 views
0
SHARE
I cadaveri di Vincenzo Solano e la moglie portati via

“Mio zio non aveva nemici, non aveva collaboratori in casa e non era un razzista, perche’ rispettava la vita umana e le diversita’, cosa che io non faro’ piu’ se le ipotesi che girano saranno confermate”. Cosi’ il nipote materno di Vincenzo Solano commenta l’uccisione del congiunto e della zia, la spagnola Mercedes Ibanez, 70 originaria di Barcellona. “Non si puo’ essere sgozzato per poche centinaia di euro”, aggiunge l’uomo sul ritrovamento del cellulare e di un computer dello zio nel borsone di un extracomunitario della Costa d’Avorio ospite del Cara di Mineo. “Mio zio – ricorda – aveva lavorato per molti anni in Germania alla Mercedes, e li’ aveva conosciuto sua moglie, che era dipendente di un pastificio. Hanno due figlie: una vive a Palagonia l’altra nel nord Italia. Una famiglia tranquilla di grandi lavoratori. Ieri sera, come sempre, i miei zii hanno cenato da mia madre e poi sono tornati a casa e oggi abbiamo scoperto questa grande tragedia”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *