Dura prova per l’Akragas di scena a Cosenza

Dura prova per l’Akragas di scena a Cosenza

0
SHARE
Nicola Legrottaglie

Dopo una settimana di pausa forzata per l’Akragas di Nicola Legrottaglie è tempo di pensare al ritorno in campo dove oggi, calcio di inizio alle ore 16, i biancazzurri torneranno dopo 30 anni a far visita al Cosenza, allo Stadio San Vito.
L’ultima volta che le compagini si sono scontrate era la stagione 83/84 e molti dei nostri lettori, probabilmente, erano presenti in quella doppia sfida. All’Esseneto di Agrigento i calabresi ottennero una vittoria in rimonta per 3-2 (dopo essere andati sotto per 2-0); al ritorno, a Cosenza, la squadra dei Templi non andò oltre lo 0-0. Era la stagione in cui a prendere le redini dell’Akragas arrivò il professore, Franco Scoglio. A distanza di tre decenni tornano a sfidarsi Cosenza e Akragas. Nicola Legrottaglie ha le idee abbastanza chiare e in settimana ha riunito il gruppo con doppie sedute di allenamento precedute da riunioni tecnico/tattiche.
Sono da valutare le condizioni di alcuni giocatori, primo fra tutte quelle del capitano Ciro Capuano, uscito dopo pochi minuti dal campo nell’esordio contro il Matera. Il forte centrale ha accusato un fastidio muscolare che però sembra del tutto rientrato e, sorprese a parte, dovrebbe partire titolare nell’undici che sfiderà il Cosenza. Da valutare anche le condizioni di Madonia; l’attaccante ex Trapani non ha ancora esordito con la maglia biancazzurra per un problema che si porta dietro da tempo ma, domenica, dovrebbe essere il giorno buono per esordire in biancoblu. L’obiettivo per Nicola Legrottaglie è quello di conquistare i primi punti del torneo dopo la deludente sconfitta subita a Matera nei minuti di recupero. Legrottaglie chiede una prova con più carattere ed intensità di gioco rispetto a Matera e, evidente a tutti dopo i primi 90 minuti, chiede quel qualcosa in più al reparto offensivo, l’unico apparso annebbiato nell’esordio. La prova del centravanti Cristaldi non ha convinto del tutto e i primi pericoli verso la porta avversaria si sono visti con l’ingresso in campo di Matteo Di Piazza. Ci sarà sicuramente qualcosa da ridisegnare nel tridente offensivo. Il Cosenza, invece, è partito bene in questa nuova stagione di Lega Pro, vincendo domenica scorsa contro il Martina Franca con il minimo scarto che le ha permesso di conquistare di i primi tre punti della stagione. Per mister Roselli buone notizie dall’infermeria: contro l’Akragas dovrebbe tornare nell’undici titolare l’attaccante Andrea Raimondi, fermo ai box da qualche giorno per un problema all’adduttore. Discorso differente per Corsi che ha lavorato a parte quando c’era da entrare in contrasto. La spalla è ancora un po’ bloccata, ma ciò non gli ha impedito di partecipare all’esercitazione tattica. Al posto di Corsi dovrebbe giocare Pinna, con Ciancio riportato sull’out destro. Non dovrebbero registrarsi novità in attacco, mentre a centrocampo Statella spinge per tornare dal 1’ sulla fascia sinistra. Per i bookmakers la partita di domani pende leggermente a favore del Cosenza con l’1 per i calabri che è pagato 2 volte la quota.
Una vittoria esterna dei biancazzurri, invece, è pagata 3.70 mentre il pareggio 3.10. La direzione di gara è stata assegnata all’arbitro campano Boggi, di Salerno. Previsti un centinaio di tifosi da Agrigento. Come sempre, la redazione di Grandangolo seguirà in diretta la partita dell’Akragas e dell’intera terza giornata del campionato di Lega Pro con statistiche, aggiornamenti e live score. Ecco il tabellone completo:
Benevento – Foggia
Catanzaro – Juve Stabia
Cosenza – Akragas
Ischia – Martina Franca
Lecce – Casertana
Matera – Catania
Paganese – Fidelis Andria
Monopoli – Messina

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *