L’Akragas è pronta per la Lega Pro, lo Stadio Esseneto ancora no....

L’Akragas è pronta per la Lega Pro, lo Stadio Esseneto ancora no. Ecco cosa manca ……….

0
SHARE
Lo stadio Esseneto

La copertura della tribuna dello stadio Esseneto
La copertura della tribuna dello stadio Esseneto

Archiviata con tre turni di anticipo la promozione in Lega Pro, l’Akragas deve cominciare a pensare al prossimo campionato che, dopo 32 anni, la rivedrà ai nastri di partenza di un torneo professionistico.

Dopo i festeggiamenti e l’estasi raggiunta dopo questo storico traguardo bisogna riorganizzare le idee e fare il punto della situazione. In cima alle preoccupazioni della dirigenza biancazzurra (e non solo) c’è la questione “Stadio Esseneto”. Infatti, per partecipare alla Lega Pro, l’odierna terza serie del calcio italiano, bisogna soddisfare alcuni requisiti che la Lega, appunto, richiede.

Tribuna stampa dello stadio EssenetoPrimo fra gli ostacoli da superare, come già è noto, è la realizzazione dell’impianto di illuminazione dello Stadio Esseneto, tappa indispensabile per la partecipazione al campionato di Lega Pro. Ad oggi, lo Stadio Esseneto di Agrigento non è dotato di alcun impianto e, le elezioni amministrative imminenti, dovrebbero garantire una certa celerità nella sua realizzazione.

Lo stadio EssenetoL‘Enel, principale sponsor della squadra dei Templi ed unico nel suo caso, ha garantito la disponibilità ad assumersi gli oneri della costruzione e della realizzazione dell’impianto che, però, momentaneamente vive uno fase di stallo dovuta alla burocrazia e che difficilmente troverà una soluzione se non dopo l’elezione del nuovo primo cittadino.

Ovviamente, la realizzazione dell’impianto di illuminazione rappresenta , forse, la prima esigenza da essere soddisfatta ma, purtroppo, non l’unica.Infatti, bisogna intervenire in uno stadio in cui, l‘ultimo intervento di ristrutturazione, è datato 1993.

Stadio Esseneto di Agrigento
Stadio Esseneto di Agrigento

Il professionismo impone ulteriori criteri , alcuni dei quali molto scrupolosi. Bisognerà intervenire sulla sala stampa, ad oggi pericolosa e pericolante. Bisognerà realizzare una sala in cui verranno effettuati i controlli anti doping. Bisognerà capire lo stato dei lavori che interessano la Curva Nord, settore chiuso da moltissimi anni ma che fa gola alla parte del tifo organizzato che,  più volte anche con l’esposizione di striscioni, ne ha richiesto la concessione come “nuova casa” degli ultras.  Bisognerà capire in che modo accogliere le numerose tifoserie, alcune delle quali importantissime per blasone e numeri, che arriveranno ad Agrigento e che, la stessa Agrigento, non è più abituata a vedere; l’ultima tifoseria che ha raggiunto l’Esseneto in massa è stata quella del Licata, nella stagione 2005. Da quell’anno in poi pochissime apparizioni dei tifosi ospiti. La Lega Pro ha portato anche questo e, dalla prossima stagione, l’Akragas si confronterà con  squadre importanti come Lecce,Juve Stabia,Cosenza …

Cliccando nel Link qui sotto, potrete osservare quali sono i requisiti infrastrutturali necessari per poter disputare le gare casalinghe allo Stadio Esseneto di Agrigento. 

http://www.dirittocalcistico.it/otherside/data/general_stagione/file/4/06AllB.pdf

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *