Menfi, ubriaco picchia la madre e minaccia carabinieri con fucile da pesca

Menfi, ubriaco picchia la madre e minaccia carabinieri con fucile da pesca

Condividi

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Sciacca hanno arrestato il pregiudicato saccense C.C. di anni 44. L’uomo, in stato di ubriachezza, dopo aver picchiato con violenza l’anziana madre all’interno di un esercizio pubblico di Menfi dal quale era stato allontanato da alcune persone che avevano assistito alla scena, aveva minacciato di armarsi con un fucile subacqueo per ritornare e farla pagare a tutti.

Provvidenziale l’intervento della pattuglia della stazione di Menfi che in quel momento transitava proprio davanti al bar e si avvedeva del tafferuglio apprendendo dell’accaduto. Insospettiti  dalla fuga improvvisa del predetto, i militari lo inseguivano sino alla sua abitazione da dove poco dopo l’uomo usciva imbracciando un fucile subacqueo per la pesca grossa già armato e con arpione inserito, venendo però prontamente fermato e disarmato dai carabinieri che evitavano il peggio.

L’arrestato, dopo le formalità di rito presso la caserma di via Leonardo Sciascia,  è stato condotto presso casa circondariale di Sciacca su disposizione della locale Procura della Repubblica.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *