Migranti, 111 sbarcano a Pozzalo, fermato presunto scafista

Redazione

Cronaca

Migranti, 111 sbarcano a Pozzalo, fermato presunto scafista

di Redazione
Pubblicato il Mag 15, 2018
Migranti, 111 sbarcano a Pozzalo, fermato presunto scafista

La Polizia di Stato ha fermato a Pozzallo, nel Ragusano, uno scafista tunisino recidivo che ha condotto in Italia 111 migranti quasi tutti suoi connazionali. Era stato arrestato dalla Squadra mobile di Ragusa già a ottobre 2017, poi espulso e condotto in Tunisia. Le manette sono scattate ai polsi di Houssem Ben Dhaou, 29 anni. Secondo i testimoni è l’uomo che ha condotto l’imbarcazione, partita dalle coste tunisine e soccorsa dalla nave della Marina militare britannica Hmc Protector, con a bordo 111 persone, approdate a Pozzallo sabato scorso. Le indagini condotte dagli uomini della Squadra mobile di Ragusa, insieme alla Guardia di finanza e ai carabinieri di Pozzallo hanno permesso non solo di scoprire che per arrivare in Italia i migranti hanno pagato mediamente 1.200 euro, ma anche che il 29enne era recidivo. Nonostante l’uomo abbia fornito agli investigatori un falso nome le impronte digitali hanno consentito di far luce sulla sua vera identità e sul precedente arresto avvenuto lo scorso ottobre. Un altro tunisino, invece, è stato arrestato con l’accusa di violenza a pubblico ufficiale. L’uomo durante le fasi di ingresso all’hotspot ha tentato di aggredire un’operatrice. A bloccarlo è stato un agente che è stato colpito al volto con una testata. L’arrestato, già gravato da precedenti in Italia e da un’espulsione, è stato condotto nel carcere di Ragusa. Complessivamente sono sei i cittadini tunisini destinatari di provvedimenti giudiziari e che sono stati arrestati: 5 sono stati arrestati per aver fatto ingresso in Italia dopo l’espulsione.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361