Omicidio in villa, procuratore: “Ucciso con lo stesso ciocco con il quale...

Omicidio in villa, procuratore: “Ucciso con lo stesso ciocco con il quale lui la picchiava” (video)

0
SHARE
La conferenza stampa Carabinieri e Procura, a destra Vincenzina Ingrassia

La sera prima lui l’ha picchiata al culmine dell’ennesima discussione, e la notte lei l’ha ucciso nel sonno usando lo stesso ciocco di legno con il quale l’uomo l’aveva percossa. E’ il particolare che emerge dalle indagini dei Carabinieri sull’uccisione di Alfio Longo assassinato dalla moglie Vincenzina Ingrassia a Biancavilla, simulando poi una rapina. La donna ha confessato ed e’ in stato di fermo per omicidio. Il provvedimento della Procura di CATANIA e’ stato eseguito dai Carabinieri.

“Aveva subito maltrattamenti in 40 anni di matrimonio, anche la sera prima dell’omicidio, lui l’ha percossa con lo stesso legno che lei ha usato per ucciderlo”. Lo ha detto il procuratore di Catania Michelangelo Patane’ parlando dell’inchiesta dell’omicidio in villa a Biancavilla, sottolineando pero’ che “non sono mai state presentate denunce per maltrattamento da parte della donna, che si sarebbe limitata a confidarsi con qualche amica”. Il procuratore, durante la conferenza stampa, ha invitato chi e’ vittima di violenze a “denunciare subito e non aspettare turbamenti omicidi”. “La sua qualita’ della vita – ha aggiunto parlando della donna – adesso non cambia perche’ questo fatto drammatico pesera’ sul suo futuro”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *