Ultime Notizie

Omicidio Loris, sindaco di S. Croce Camerina, gli intitoleremo palestra

La tragica storia di Loris Stival non cadra’ nell’oblio a Santa Croce Camerina. Dopo la condanna a 30 anni reclusione alla madre, Veronica Panarello, inflittale dal Gup di RAGUSA, Andrea Reale, per avere ucciso il figlio e occultato il cadavere, il paese cerca un ritorno alla normalita’, ma non riesce a dimenticare. E a ricordare il piccolo sara’ una palestra tensostatica realizzata dal Comune con fondi Pon che sara’ intitolata a lui. “L’idea era e rimane quella e lo faremo – spiega il sindaco Franca Iurato – ma non sara’ fatto subito. Non ci sembra questo il momento giusto per una questione di rispetto e sensibilita’ nei confronti del bambino e della sua famiglia. Lo faremo appena il clamore si spegnera’”. Sulla sentenza di condanna il sindaco non si esprime: “non si commentano queste decisioni – aggiunge Franca Iurato – io continuo a non entrare nel merito di una questione intima e familiare. Santa Croce Camerina vuole tornare alla sua dimensione. Dimenticare questa vicenda, una dolorosa tragedia che ha colpito tutta la comunita’, senza dimenticare il piccolo Loris. Dobbiamo preservare la sua memoria – ha chiosato il sindaco – lo dobbiamo ad un bambino che, come tutti i bambini, aveva il diritto di crescere”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top