I carabinieri del Noe sequestrano il depuratore di Favara

Redazione

Favara

I carabinieri del Noe sequestrano il depuratore di Favara

di Redazione
Pubblicato il Feb 13, 2016
I carabinieri del Noe sequestrano il depuratore di Favara
Il depuratore di Favara, particolare

Il depuratore di Favara, particolare

I carabinieri del Noe di Palermo hanno sequestrato il depuratore di Favara gestito dalla società “Girgenti Acque” che si occupa, in quasi tutta la provincia di Agrigento, del servizio di distribuzione idrica e depurazione. Il provvedimento adottato si inserisce in un contesto di delicata indagine riguardante ipotesi di inquinamento e la depurazione del Comune di Favara e fa riferimento ad un dato specifico: una parte dei reflui va a finire nel mare di Cannatello.

L’indagine coordinata dal sostituto procuratore della repubblica di Agrigento, Silvia Bandi, dopo una serie di attività investigative dei militari dell’Arma dei Carabinieri, con controlli effettuati anche dall’Asp e dall’Agenzia per l’ambiente della Regione Sicilia, è arrivata ad un punto focale con il sequestro del malandato depuratore.

La notizia e gli approfondimenti li puoi trovare sul numero in edicola oggi di Grandangolo oppure scaricando la versione digitale del settimanale:
http://www.grandangoloagrigento.it/grandangolo-62016/ ]


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361