Apertura

Licata, processo inchiesta antidroga “Ballarò”: si blocca tutto, non si trovano 8 bobine

Colpo di scena al processo scaturito all’inchiesta antidroga denominata “Ballarò” e che vede coinvolte decine di persone, quasi tutte di Licata, accusate a vario titolo di traffico di sostanze stupefacenti, porto e detenzione di armi, furto e ricettazione. Ieri, infatti, il processo si è dovuto fermare perchè mancavano alcune bobine, parte 8, con le intercettazioni a carico di alcuni imputati. Pare che le stesse bobine non si trovano. L’inchiesta “Ballarò” ha avuto inizio nel 2010 e vide l’emissione di 56 misure cautelari nei confronti di altrettante persone. Il processo è stato rinviato al prossimo 6 ottobre.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top