Mafia, blitz “Opuntia”: gli arrestati restano in carcere

Mafia, blitz “Opuntia”: gli arrestati restano in carcere

0
SHARE
Cosimo e Giuseppe Alesi, Vito Bucceri e Domenico Friscia, sotto, Tommaso Guloitta Matteo Mistretta, Vito Riggio e Pellegrino Scirica

Dopo l’interrogatorio di garanzia dei coinvolti nell’operazione antimafia denominata “Opuntia” arrivano le decisioni del giudice monocratico del Tribunale di Sciacca Nodari, che ha accolto la richiesta della Procura e ha disposto che gli 8 arrestati nel corso del blitz restino in carcere. Gli elementi a carico dei coinvolti, per il giudice, sono sufficienti per confermare la carcerazione. Gli arrestati sono: Vito Bucceri, di 44 anni, Pellegrino Scirica, di 61 anni, medico di base; i fratelli Giuseppe e Cosimo Alesi, di 45 e 51 anni; Tommaso Gulotta, di 51 anni, Matteo Mistretta, di 30 e Vito Riggio, di 46, tutti di Menfi, e Domenico Friscia, 53 anni, di Sciacca. Tutti, tranne Domenico Friscia, hanno risposto alle domande del giudice, evitando di avvalersi della facoltà di non risposndere, ed hanno protestato la loro estraneità alle accuse mosse nei loro confronti.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY