PRIMO PIANO

Un agrigentino al Grande Fratello: il margheritese Biagio Parrino ai provini del “GF15”

di Redazione
Pubblicato il Ago 22, 2016
Un agrigentino al Grande Fratello: il margheritese Biagio Parrino ai provini del “GF15”

Il casting ufficiale e i provini per partecipare alla quindicesima edizione del reality show “Grande Fratello 15” accendono i riflettori su un ragazzo di Santa Margherita di Belìce.

Non un ragazzo qualsiasi, ma un ragazzo diversamente abile che con la sua carrozzina elettrica dimostra una grande voglia di vivere, sognare e confrontarsi con il mondo che lo circonda.

Il concorrente alle selezioni ufficiali delle “Grande Fratello 15”, che si svolgeranno a Gioia Tauro (Reggio Calabria) giovedì 25 agosto,  è Biagio Parrino, 31 anni.

Un ragazzo “diverso” da quelli che di solito siamo abituati a vedere e a “spiare” nella tanto “criticata e amata casa” che attira le attenzioni e le morbose curiosità di milioni di italiani incollati a seguire il noto format televisivo, prodotto dalla Endemol Italia, che va in onda su canale 5.

Il margheritese Biagio Parrino, infatti, non è un ragazzo palestrato, con i tatuaggi e gli orecchini, con il costume o le mutande firmate, circondato da ragazzine attratte da bicipiti, popolarità, notorietà, soldi e successo. No, lui ha una bellezza interiore ed esteriore diversa.

Non viaggia a bordo di potenti e luccicanti moto e auto di grossa cilindrata. Biagio Parrino si vede “sfrecciare”, per le strade della Città del Gattopardo, a bordo della sua inseparabile carrozzina per raggiungere i luoghi dove svolge il servizio di volontariato, i progetti di inserimento lavorativo in ambito turistico o di  servizio sociale. Si reca alla “Casa della Salute”,  al Comune di Santa Margherita, frequenta e raggiungere i luoghi pubblici, i bar e le attività commerciali.

La sera non è solito, anche se ogni tanto si concede una capatina o un po’ di svago, frequentare pub, discoteche e luoghi affollati e chiassosi. Non cammina barcollando con la birra in mano, non beve superalcolici, non lascia bottiglie vuote sui marciapiedi o in mezzo alle strade e non fuma.

Biagio Parrino è solito frequentare gli amici e si vede in giro con gli affezionati accompagnatori.

Con loro, partecipa alle feste cittadine,  incontra gli amici e i ragazzi in piazza e sotto i portici della cittadina belicina. Fa parte dell’associazione “Stelle del Gattopardo” ed è membro del Comitato del Santissimo Crocifisso.

Come tutti i ragazzi ha diverse passioni, hobby ed interessi.  In primo luogo, la sua grande passione è la musica: “Non potrei  vivere  – dice Biagio – lontano dalla musica, dalla pianola e dagli strumenti musicali”.

Con la sua voce e la sua musica incanta gli amici e il pubblico che assistono alle sue esibizioni nei paesi della Valle del Belice.

Una volta tanto, il provino per “entrare nella casa delle 100 telecamere accese 24 ore su 24” non sarà rivolto  ad un ragazzo che parla, si sfoga e piange per la ragazza che lo ha lasciato o gli ha messo le corna. O perché è deluso e amareggiato per non avere ancora coronato le aspirazioni  di raggiungere il successo nel mondo dello spettacolo e della TV.

Biagio Parrino, nel corso del provino parlerà con emozione ed affetto del padre Giuseppe, scomparso diversi anni fa, dei suoi familiari e parenti che non ci sono più e ai quali era particolarmente legato.

Non lo farà per attirare le attenzioni.  Lo fa con naturalezza nella vita di tutti i giorni.  Non gli interessa attirare le attenzioni di ragazze mozzafiato dalle tette prorompenti, dalle labbra rifatte e dagli atteggiamenti provocanti.

Lui è solito donare e contare su diversi tipi di attenzioni, affetti e premure. Come quelli della sua grande mamma, la signora Mimma Catalanotto, che in silenzio giorno dopo giorno lo accudisce con amorevole affetto. Lo stesso affetto e le stesse premure rivolte alla sorella Annalia, anche lei costretta a vivere sulla sedia a rotelle.

E Biagio è legatissimo alla sorella Annalia, al fratello Gioacchino, ai nipoti e ai familiari.

Per le patinate regole e interessi dello spettacolo e del calderone del reality show è praticamente impossibile che Biagio Parrino entri come concorrente ufficiale nella casa del Grande Fratello edizione 2016.

Forse, tutto ciò che per lui e per la sua carrozzina giornalmente è facile e superabile, nonostante grandi difficoltà, diventa difficile e complicato per la produzione e gli autori del format televisivo.                     Quindi, è impensabile che una ragazzo con la sedia a rotelle entri nella “Casa”?

Certo, l’entrata di Biagio Parrino nella “Casa” segnerebbe un’inversione di tendenza. Una grande ed importante novità. Potrebbe dare alla trasmissione “strizzacervelli”, da qualcuno chiamata “grande bordello”, dei validi motivi di interesse e di concretezza.  Una riflessione ed un confronto sulla normale e comune vita quotidiana di tanti ragazzi e di tanta gente costretti ad affrontare problematiche e difficoltà.

Gli occhi e i cervelli “assonnati e spenti” di milioni di telespettatori potrebbero comprendere ed osservare le grandi doti umane e caratteriali, la grande forza di volontà, la solarità, la spontaneità, la semplicità, la sincerità e i valori di vita che accompagnano la vita del trentunenne margheritese Biagio Parrino.

Con Biagio, abbiamo scambiato quattro amichevoli chiacchiere per conoscere come vive questa nuova avventura.

Come è maturata la decisione di partecipare al  Grande Fratello? “Nella mia vita – dice sicuro Biagio – ho sofferto e affrontato tante difficoltà per la mia disabilità fisica che ho affrontato con forza e coraggio assieme alla mia famiglia. Voglio vedere e mi voglio mettere alla prova per capire se sono altrettanto forte lontano dai miei cari”.

Cosa porteresti con te all’interno della casa? “la mia musica, la mia solarità, sincerità e positività. Sono sicuro che sarei in grado di confrontarmi con tutti i concorrenti senza sensi di inferiorità. Per me, sarebbe una occasione di crescita ed una opportunità per dire a tutti che la disabilità si può affrontare con coraggio”.

Comunque vada, sarà un successo. L’esempio e i valori di Biagio Parrino non scompariranno come una bolla di sapone una volta spente le telecamere e le luci della “casa”.

Biagio  Parrino, per tutti i margheritesi e per tutti coloro che conoscono la sua storia di vita e le sue doti umane, è il vincitore morale del “Grande Fratello 15”. Per partecipare al provino, sarà accompagnato dall’amico Maurilio Viola, dal cugino Onofrio Ferraro e dagli amici Vincenzo Cangemi e Giuseppe Mangiaracina.

Per sostenere ed incoraggiare Biagio Parrino, per avere in tempo reale le informazioni, le immagini i video, i sondaggi e le fasi del provino, basta collegarsi alla pagina facebook:  Biagio Parrino Casting GF15.

Forza Biagio.

Articolo di Francesco Sciara


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361