Ospedali di Ribera e Sciacca, Mangiacavallo (M5s): “Siano Spoke”

Ospedali di Ribera e Sciacca, Mangiacavallo (M5s): “Siano Spoke”

0
SHARE

“Se davvero si vuole affermare che i nostri ospedali non saranno depotenziati o addirittura potenziati, ci presentino una bozza nella quale Sciacca e Ribera vengano inquadrati come Spoke (centri ospedalieri periferici) al pari di Agrigento o siano parte di uno stesso Spoke con Agrigento, cosi come e’ stato fatto con Trapani e Salemi o con Gela, Mazzarino e Niscemi. Solo allora saremo cittadini tranquilli e prenderemo atto che nessuno vuole toglierci nulla o sta cercando di prenderci in giro”. Questa la proposta del capogruppo all’Ars del Movimento 5 Stelle Matteo Mangiacavallo. “In questi giorni continuiamo a sentirne di tutti i colori – continua Mangiacavallo – finanche le rassicurazioni degli esponenti di Sicilia Democratica e del PD di Sciacca che, dopo aver parlato con l’assessore, tranquillizzano i nostri concittadini sulle sorti del Giovanni Paolo II”. “La realta’ dei fatti, invece – aggiunge il deputato Cinquestelle – e’ che l’assessore ci ha voluto rassicurare che non esiste alcuna rete ospedaliera, che si tratta soltanto di una bozza e che niente e’ stato ancora deciso. Cio’ che pero’ dimenticano tutti e’ che questa bozza esiste e che su questa bozza e’ stato scritto che Sciacca diventa ospedale di base mentre Agrigento viene promosso a Dea di secondo livello, ovvero uno Spoke”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY