Inchiesta “Stipendi spezzati”, revocati i “domiciliari” per il favarese Salvatore Lupo e la moglie

Redazione

Favara

Inchiesta “Stipendi spezzati”, revocati i “domiciliari” per il favarese Salvatore Lupo e la moglie

di Redazione
Pubblicato il Lug 14, 2017
Inchiesta “Stipendi spezzati”, revocati i “domiciliari” per il favarese Salvatore Lupo e la moglie

Il gip del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, ha disposto la revoca degli arresti domiciliari per Salvatore Lupo, 41 anni, ex presidente del Consiglio comunale di Favara e la moglie, Maria Giusy Barba, 35 anni. I due erano finiti al centro di un’inchiesta, denominata “Stipendi spezzati”, su un presunto giro di estorsioni ai danni dei dipendenti della comunità “Suami” di Licata. Il gip ha sostituto i “domiciliari” con l’obbligo di dimora nel comune di residenza e il divieto di uscire da casa dalle 20 alle 7.00 dell’indomani mattina.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361