Agrigento, corruzione e falso: arrestato (domiciliari) l’imprenditore Marco Campione

Redazione

Agrigento

Agrigento, corruzione e falso: arrestato (domiciliari) l’imprenditore Marco Campione

di Redazione
Pubblicato il Dic 10, 2015

Con l’accusa di corruzione, falso ed altro, stamani è stato arrestato e posto ai domiciliari con obbligo di indossare il braccialetto elettronico, insieme ad altre persone, l’imprenditore agrigentino Marco Campione, titolare dell’omonimo gruppo nonché presidente di Girgenti acque. Il provvedimento è stato firmato dal Gip del Tribunale di Agrigento Francesco Provenzano su richiesta della Procura della Repubblica, il Pm Andrea Maggioni è stato eseguito dal Nucleo Pt della Guardia di finanza.

Al momento le notizie non sono definite.

Si dice di episodi di corruzione compiuti all’interno dell’Agenzia delle entrate di Agrigento con conseguente arresto dei massimi esponenti. Arrestati anche il direttore dell’Agenzia delle entrate, Leto, numerosi impiegati ed il commercialista Vetro. L’inchiesta, nata nel 2013, vede indagate una trentina di persone di cui 15 raggiunte da misura cautelare.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361