Agrigento, Di Rosa continua la protesta: “Voglio verità per la città” (intervista)

Irene Milisenda

Agrigento

Agrigento, Di Rosa continua la protesta: “Voglio verità per la città” (intervista)

Pubblicato il Lug 10, 2018
Agrigento, Di Rosa continua la protesta: “Voglio verità per la città” (intervista)

Sono passati cinque giorni dall’inizio della protesta di Giuseppe Di Rosa, incatenato davanti al Comune di Agrigento.  Ieri sotto consiglio del questore di Agrigento Maurizio Auriemma ha deciso di staccare lo sciopero della fame, e in tanti tra amici, conoscenti, consiglieri si sono recati da lui per portargli del cibo.  Giuseppe Di Rosa ricordiamo sta protestando perchè ritiene che la sentenza della Corte dei Conti di Sicilia sul presunto danno all’erario contestato al sindaco Firetto ritardi ad essere emessa oltre i tempi ragionevoli.

Questa mattina lo stesso Di Rosa ha deciso di incontrare la stampa, e ha lanciato un appello non solo ai cittadini agrigentini, ma ha interpellato tutta la deputazione agrigentina dal Movimento 5 stelle a  Noi Con Salvini, dal Pd a Forza Italia.

L’intervista a Giuseppe Di Rosa

“C’è tutto l’interesse di recepire la sentenza della Corte dei Conti nei confronti del Sindaco Firetto, soprattutto perché risulta rilevante ai fini della gestione del Comune di Porto Empedocle adesso amministrato dal Movimento 5 Stelle e gravato da un profondissimo debito che limita in maniera rilevante il nostro potere d’azione. Abbiamo certezza che il deposito da parte della Corte dei Conti, in cui riponiamo massima fiducia, avverrà nei prossimi giorni”, ha commentato il portavoce alla Camera dei Deputati del Movimento 5 Stelle, Michele Sodano, a seguito della protesta dell’attivista Giuseppe Di Rosa incatenato davanti il Comune di Agrigento.

 

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04