Agrigento: farmacisti volontari impegnati da oggi per assistere sul campo i cittadini colpiti dal sisma

Redazione

Agrigento

Agrigento: farmacisti volontari impegnati da oggi per assistere sul campo i cittadini colpiti dal sisma

di Redazione
Pubblicato il Ago 30, 2016
Agrigento:  farmacisti volontari  impegnati da oggi per assistere sul campo i cittadini colpiti dal sisma

A consentire ai cittadini colpiti dal terremoto tra Lazio e Marche un regolare accesso ai medicinali ci sono da oggi anche i farmacisti volontari della Sezione di Agrigento. La prima squadra, composta da Silvia Nocera, presidente dell’Associazione, Clara Caracciolo e Christian Intorre sarà poi rilevata da una seconda, composta da Ignazio Nocera, Marcella Nuara e Valeria Ciotta. “Certo avremmo preferito che la preparazione dei nostri volontari non venisse mai messa alla prova” dice il segretario della FOFI, e presidente dell’Ordine agrigentino, Maurizio Pace “ma non possiamo che essere orgogliosi di vedere che l’organizzazione dell’Associazione, fortemente voluta e sostenuta da tutto il Consiglio dell’Ordine che ringraziamo, ha funzionato perfettamente. L’Associazione nazionale dei farmacisti volontari per la Protezione civile, nata su impulso della FOFI, non è soltanto uno strumento efficiente, ma anche un segno di quanto la solidarietà sia uno dei sentimenti che accomuna tutto il paese”. Quella dei Farmacisti Volontari di Agrigento è per ora l’unica associazione dell’Isola, e ha dato prova di saper sviluppare un’attività notevole: è riuscita a dotarsi di una farmacia mobile, e ha già avuto modo di impegnarsi sul campo fornendo assistenza a più di 300 profughi trasferiti a Porto Empedocle da Lampedusa. Ma ha anche attivato percorsi di formazione per i volontari, perché dedizione e tempestività sono fondamentali, ma occorrono competenze specifiche per poter operare al meglio. “Voglio quindi ringraziare questi colleghi che sono il fiore all’occhiello della professione in Sicilia: sono certo che faranno come sempre del loro meglio” conclude Maurizio Pace.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361