Agrigento, processo Middioni: i pentiti Di Gati e Sardino accusano l’imputato

Agrigento, processo Middioni: i pentiti Di Gati e Sardino accusano l’imputato

0
SHARE

Hanno deposto Maurizio Di Gati e Giuseppe Sardino, due pentiti eccellenti, nel processo per mafia a carico di Angelo Middioni, 39 anni, agricoltore di Campobello, cugino del boss Giuseppe Falsone, arrestato dopo dieci anni di latitanza a Marsiglia, in Francia.

Di Gati, davanti i giudici della prima sezione penale presieduta da Giuseppe Melisenda Giambertoni, a latere Michele Còntini e Agata Genna, è stato micidiale: “Falsone aveva un gruppo di fuoco di cui vantarsi, sicuro ed affidabile. Middioni, suo cugino, era un componente.  Quindici anni fa c’era la guerra di mafia e avere uomini che sapevano sparare era molto importante”.

Sempre Di Gati coinvolge Middioni nell’omicidio dello stiddaro e molto pericoloso Vincenzo Collura, assassinato a Canicattì davanti il telefono pubblico di un distributore di benzina a colpi di mitraglietta. I sicari temendo che la vittima potesse essere armata andarono con i giubbotti anti-prioiettile. A guidare l’auto dei sicari, c’era Middioni. I basisti furono i canicattinesi Angelo Di Bella e Totò di Gioia  entrambi appartenenti a Cosa nostra. Poi Di Gati narra di un altro omicidio senza però coinvolgere l’imputatio, quello del licatese Giuseppe Muratore, ucciso in campagna perché, sospettava il boss Falsone, voleva uccidere il fratello Calogero.

Sull’appartenenza di Middioni a Cosa nostra, l’ex barbiere di Racalmuto, rispondendo ad una domanda dell’avv. Giovanni Castronovo difensora dell’imputato, non ha dubbi: “Falsone era fissato. Non metteva nel suo gruppo di fuoco uno che non era affiliato con la punciuta”.

Sul punto, anche il collaboratore di Nato, Giuseppe Sardino conferma: “Middioni inviava e riceveva pizzini da Falsone. Io non lo conosco personalmente ma so che Falsone gli diceva che era come il fratello che non aveva mai avuto”.

Il processo è stato rinviato al prossimo 10 settembre. Cui sarà la requisitoria del procuratore Fici.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *