Agrigento

Agrigento, “sono pericolosi”: raffica di provvedimenti della Questura

L’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura ha applicato i seguenti provvedimenti di competenza del Questore di Agrigento a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.
In particolare, sono stati applicati i seguenti provvedimenti:

AVVISI ORALI
ai sensi dell’art. 3 del D. L.vo 159/2011,
con il quale il Questore di Agrigento avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge.

M.L., classe 1981, abitante a Santa Margherita Belice, con precedenti per: danneggiamento, maltrattamenti in famiglia, evasione, rapina e ricettazione;
G.D.J., classe 1981, abitante a Sambuca di Sicilia, con precedenti per: minaccia, furto, porto abusivo di armi;
A.L., classe 1941, abitante a Ravanusa, con precedenti per: resistenza a P.U., lesioni personali, furto, inosservanza provvedimenti dell’Autorità;
B.G., classe 1970, abitante a Ravanusa, con precedenti per: inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, resistenza a P.U., lesioni personali, maltrattamenti di animali, oltraggio, violenza;
S.L., classe 1960, abitante a Ravanusa, con precedenti per: furto in abitazione, evasione;
C.B., classe 1967, abitante a Sciacca, con precedenti per: ingiuria, minaccia aggravata, molestia, evasione;
D.S.C, classe 1974, abitante a Canicattì, con precedenti per: truffa, molestia, atti sessuali;
G.I., classe 1975, abitante a Canicattì, con precedenti per: occupazione abusiva di immobile, furto aggravato in concorso, ricettazione, estorsione;
M.G., classe 1955, abitante a Canicattì, con precedenti per: porto abusivo di armi e munizioni, violenza privata.

Foglio di Via Obbligatorio
ai sensi dell’Art. 2 del D. L.vo 159/2011,
che impone l’ordine di rimpatrio nel comune di residenza ed il contestuale divieto di ritorno nel comune dal quale è stato allontanato, senza la preventiva autorizzazione.

In data 16.02.2017 su segnalazione del Commissariato di P.S. di Porto Empedocle è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: C.F.C., classe 1972 e S.I.A., classe 1986, abitanti nel Comune di Canicattì, rendendosi responsabili in tale luogo del reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere (in particolare in possesso di coltelli di genere vietato);
In data 06.03.2017 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: A.G., classe 1997 e A.G., classe 1991 abitanti nel Comune di Naro, rendendosi responsabili in tale luogo del reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere (in particolare in possesso di coltelli di genere vietato).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top