Agrigento, successo del “Mercato Slow” a festa del Mandorlo in fiore

Redazione

Agrigento

Agrigento, successo del “Mercato Slow” a festa del Mandorlo in fiore

di Redazione
Pubblicato il Mar 8, 2017
Agrigento, successo del “Mercato Slow” a festa del Mandorlo in fiore

questi giorni di festa del Mandorlo in fiore c’e’ un posto in citta’ tutto da scoprire, ascoltare e gustare. E’ il mercato Slow, una piccola fiera promossa dalla condotta di Agrigento di Slow Food. Davanti al sagrato della splendida Chiesa di San Pietro in via Pirandello vi sono stand dei produttori locali che abbracciano la filosofia di Slow Food, ovvero la filosofia del cibo “buono, giusto e pulito”. Il Mercato Slow accoglie i produttori dei Presidi Slow Food: vi sono i formaggi di capra girgentana, come la robiola fresca e la caciotta semistagionata; le conserve e le preparazioni a base di Cipolla paglina di Castrofilippo, una varieta’ a rischio salvata da quattro produttori del territorio. Si potra’ assaggiare la “cuddrireddra”, altro presidio Slow, un dolce della tradizione, croccante, fritto rigorosamente in olio extravergine d’oliva e caratterizzato da note di cannella, scorza d’arancio e vino rosso. Presenti anche le fragoline di Sciacca e Ribera, nella preparazioni che ne esaltano le caratteristiche – marmellate, sciroppi, gelati e gelatine – e che costituiscono parte della base della tradizione culinaria locale. Si potra’ conoscere il Maiorchino, un formaggio stagionato risultato di una tradizione secolare, oggi ad alto rischio di estinzione a causa della tecnica di produzione, molto complessa. Pesti, salse, oli d’oliva slow, salumi, aceto balsamico, liquori dei piu’ particolari e tanto altro ancora. Non mancheranno poi la musica e l’aria di festa. Il Mercato Slow si svolgera’ oggi e domani dalle 17 alle 21; venerdi’ e sabato per tutto il giorno, dalle 10 alle 21; domenica 12 marzo la mattina fino alle 13. Alcuni dei Presidi potranno essere gustati all’interno della Chiesa durante i Laboratori del Gusto, momenti di racconti e degustazione.


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361