#AgrigentoManifesta replica a Vaccarello che si scusa

#AgrigentoManifesta replica a Vaccarello che si scusa

290 views
0
SHARE

L'abbraccio con il consigliere VaccarelloL’assemblea cittadina AgrigentoManifesta apprende dalle colonne della testata online AgrigentoOggi.it le seguenti considerazioni del consigliere Angelo Vaccarello, rieletto con 351 voti nella lista “Uniti per la città” a supporto del sindaco Firetto: “Alla protesta non ho mai dato retta. La volontà popolare è quella delle urne. L’accanimento arriva da disoccupati e frustrati che non hanno nulla da fare e ciarlano su Facebook”.

“Non può che dispiacere alla cittadinanza tutta, a prescindere dalle scelte espresse nella segretezza delle urne da ogni singolo figlio di questa città, che uno dei trenta consiglieri eletti – che peraltro ha dimostrato, da gennaio a settembre dello scorso anno, vivace attività: un totale di 260 gettoni di presenza in commissioni varie ed eventuali per un totale di 13.088,40 euro – dimostri, oltre ad una memoria difettosa, una scarsa sensibilità personale in un periodo storico nel quale Agrigento vede emigrare per disperazione i propri figli più giovani e validi ed un’ancora più carente capacità di lettura del tessuto sociale e dei rapporti di causa-effetto: da un amministratore pubblico la città tutta si aspetterebbe efficienza nella risoluzione dei problemi, non certo sberleffi perché si vede costretta a subire condizioni oggettivamente negative davanti alle quali il singolo è impotente e per le quali, proprio in qualità di amministratori della cosa pubblica, si è per di più responsabili.

Disoccupati e frustrati, probabilmente, lo saranno stati anche i nostri concittadini su tutto il territorio nazionale che, sempre più numerosi, negli ultimi anni si sono tolti la vita, perdite che uno Stato capace di garantire una migliore gestione delle risorse ed un investimento di queste finalizzato a gettare le basi per una ripartenza credibile del mondo del lavoro, forse avrebbe potuto evitare. Fortunatamente crediamo nell’impegno civico e sappiamo che c’è tanto, troppo da fare per scoraggiarci o per cedere alle provocazioni: il diritto di replica, tuttavia, non ce lo toglie nessuno.

Il neo consigliere Angelo Vaccarello interviene in merito a delle considerazioni esternalizzate,  oggetto di discussione sui social, afferma “Mi dispiace che si voglia fare speculazione su delle mie frasi dette in maniera sincera, dopo una campagna elettorale difficile, estenuante, piena di pressioni e di ingiuste accuse alla mia persona, quelle frasi dette in maniera spontanea ma che sicuramente non volevano significare quanto viene discusso sui social, voglio scusarmi nei confronti di chi si sia giustamente offeso ma soprattutto con chi è in forte difficoltà, ed io ho tanti amici che si trovano in tale situazione, chi mi conosce sa che il significato di quelle frasi è ben altro, spero che le persone dei social possa comprendere le mie reali considerazioni e accettare le mie scuse.”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *