Sport

Akragas:  la telenovela closing ed il calcio che verrà

di Redazione
Pubblicato il Dic 7, 2017
Akragas:  la telenovela closing ed il calcio che verrà

Oramai il passaggio di proprietà dell’Akragas sta diventando una vera e propria telenovela (forse soltanto il closing del Milan nel passaggio da Berlusconi agli investitori cinesi, ha avuto tempi più dilatati!) con un numero di puntate veramente eccessive e che in città sta portando molta preoccupazione fra i tifosi. La speranza è che  la cessione da parte del duo Giavarini-Alessi al nuovo proprietario Roberto Nava avvenga nei tempi più rapidi possibili e che finalmente la squadra possa avere la serenità che merita per pensare solo ed esclusivamente al campo da gioco.

Serenità da ritrovare presto perché al momento la compagine è tristemente in fondo alla classifica del girone C della Serie C e la salvezza non sarà facile da conquistare se non ci sarà un deciso cambio di passo nei risultati delle partite di ritorno della stagione.

Una salvezza ancora più importante pensando a come potrebbe cambiare il calcio italiano nel prossimo per non dire immediato futuro. Non aveva mai nascosto infatti Carlo Tavecchio, dimissionario presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, la sua proposta di riforma per ridurre il numero di squadre di calcio professioniste in Italia, con ripercussioni soprattutto proprio per la Serie C.

Ovviamente con il disastro dei mondiali di Russia 2018 mancati e le dimissioni che ha presentato Tavecchio forse i tempi si dilateranno leggermente ma il calcio in Italia nelle prossime stagioni cambierà sicuramente. Troppi i problemi che hanno colpito società anche di prestigio. Ultimo caso quello del Modena, escluso a campionato in corso dal Girone B della C per i drammatici problemi societari della società emiliana. Una vicenda che ha superato i confini nazionali dopo che il famoso simulatore manageriale calcistico, Football Manager 2018, ha deciso di escludere il Modena dal gioco stesso per rendere più realistico possibile il software che intrattiene decine di migliaia di giocatori in tutta Europa su PC, smartphone e tablet.

In un calcio sempre più globale, con i diritti TV, il merchandising, le scommesse da fare sui siti specializzati come Unibet Action Betting, problemi come quelli del Modena nuocono gravemente all’immagine del calcio italiano. La proposta di riforma di Tavecchio per provare ad ovviare al problema prevedeva dunque la riduzione delle squadre professioniste con la cancellazione di uno dei tre gironi della C riducendo così contestualmente anche di un terzo il numero di squadre.

L’attuazione sarebbe dovuta essere in un triennio con un numero minore di promozioni dalla serie D e forse anche tramite un numero superiore di retrocessioni dalla C verso i dilettanti. Se pur Tavecchio non sarà più ai vertici della FIGC, è facile prevedere che lo stesso progetto di riforma o uno simile sarà portato avanti dalla nuova dirigenza del calcio italiano.

Ecco dunque che rimanere in C in questa stagione potrebbe fare veramente la differenza per l’Akragas. La speranza di tutti i tifosi è dunque che questo closing arrivi quanto prima possibile per dare la spinta alla squadra in campo e magari intervenire nel corso del calcio mercato di riparazione di gennaio per rinforzare la squadra ed arrivare così all’agognata salvezza.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361