Provincia

Alessandria della Rocca, dopo 80 anni chiude unica banca del paese

di Redazione
Pubblicato il Mar 23, 2016
Alessandria della Rocca, dopo 80 anni chiude unica banca del paese

Per ottant’anni e’ stata l’unica agenzia bancaria ad Alessandria della Rocca, piccolo comune dell’agrigentino con appena 3 mila abitanti, in gran parte anziani: ma d’ora in avanti per qualsiasi operazione a sportello gli utenti potranno recarsi nel comune piu’ vicino, Bivona, che dista poco meno di 6 Km. Unicredit infatti, due giorni fa, ha chiuso l’agenzia, a nulla sono serviti gli appelli del sindaco Alfonso Frisco, e dei consiglieri comunali che, in modo provocatorio, qualche giorno fa hanno deliberato un “sussidio” di 50 euro al mese a Unicredit “per garantire il mantenimento dell’agenzia”. “Oggi i mutati comportamenti e le nuove abitudini della clientela in ambito bancario hanno portato a un uso massiccio dei canali ‘alternativi’ (banca via Internet, via telefono e via cellulare, gli sportelli bancomat, i totem multifunzione e le aree self) e una consistente riduzione dell’interazione con il canale ‘fisico’ delle filiali – spiega all’ANSA l’ufficio stampa di Unicredit – Per questo, abbiamo deciso, all’interno del nostro piano di riorganizzazione della rete commerciale, di chiudere lo sportello di Alessandria della Rocca, in considerazione della limitata distanza della nostra filiale di Bivona, che e’ stata dotata di innovative strumentazioni tecnologiche”.

– Unicredit in Sicilia, aggiunge l’ufficio stampa, “ha registrato nel 2015 tassi di accesso ai canali alternativi rispetto allo sportello tradizionale decisamente elevati: attraverso Atm, chioschi e internet banking, infatti, sono stati effettuati il 92,9% dei prelievi, il 72,8% dei versamenti di assegni e contanti sul conto corrente e il 66,4% dei pagamenti”. In Sicilia sono quasi 550mila i clienti aderenti ai servizi di Banca diretta multicanale, di cui 150mila al mobile banking”. Tutti i rapporti bancari della clientela di Alessandria della Rocca sono stati trasferiti all’agenzia di Bivona. “Abbiamo comunicato singolarmente ai clienti il cambiamento e siamo convinti che, con il massimo impegno dei nostri colleghi, i disagi saranno veramente minimi”, conclude Unicredit. Ma il sindaco, in una lettera inviata a Unicredit, sottolinea che le numerose persone anziane “non si trovano nelle condizioni di potersi spostare in un comune vicino per potere usufruire di servizi bancari o potere effettuare operazioni con i moderni sistemi telematici”. “Non si puo’ contribuire alla scomparsa dei piccoli centri , se volete marginali dal punto di vista economico ma tanto ricchi di storia, di cultura e di voglia di fare”, dice il sindaco. Il ‘caso’ e’ finito anche in Assemblea regionale. Il deputato del Pd, Giovanni Panepinto, che e’ anche sindaco di Bivona, ha presentato una interrogazione parlamentare rivolgendosi al presidente della Regione Rosario Crocetta, chiedendo di “attivare tutti i canali, politici ed istituzionali, per restituire alla comunita’ di Alessandria della Rocca il servizio bancario”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361