Alfano: “Non abbiamo vinto ma la mafia non è quella di una...

Alfano: “Non abbiamo vinto ma la mafia non è quella di una volta”

265 views
0
SHARE
Angelino Alfano, a Palermo partecipa a una iniziativa in ricordo del medico Paolo Giaccon
Angelino Alfano, a Palermo partecipa a una iniziativa in ricordo del medico Paolo Giaccone

“Rispetto a 33 anni fa le cose in Sicilia sono cambiate. Non si può dire che abbiamo vinto ma si può dire che la mafia non è più quella di una volta e che lo Stato ha avanzato sempre di più nel contrasto alla criminalità organizzata e nel sequestro di beni criminali”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, a Palermo per partecipare a una iniziativa in ricordo del medico Paolo Giaccone, ucciso dalla mafia nel 1982 tra i viali alberati del Policlinico, nel capoluogo siciliano. “La mafia – ha aggiunto – ha ucciso anche medici e professionisti che si sono ribellati alla volontà di dominio e che hanno preteso di dire la verità all’estorsione di una bugia: la mafia pretendeva questo da Paolo Giaccone. Oggi siamo qui a ricordare quel sangue versato ma soprattutto a dire che non è stato versato invano”. “Non bisogna mai abbassare la guardia – ha sottolineato il Ministro – e dobbiamo fare tutto quello che si può fare nelle istituzioni ma anche nei partiti e nei movimenti politici per recidere ogni più labile filo che leghi la mafia ancora alla politica”.

“Sono gli schifosi mafiosi a rovinare l’immagine della Sicilia” – afferma il ministro  Alfano intervenendo alla Scuola Don Bosco di Palermo -. “La bomba culturale deve esplodere ogni giorno nelle nostre scuole, dovere di tenere sveglie le coscienze, soprattutto in Sicilia”, dice. E aggiunge: “Il politico siciliano non può essere solo ‘amafioso’. O sei antimafioso o non sei un politico onesto siciliano. In Sicilia se vuoi essere un politico onesto parti dall’antimafia. O sei antimafioso o non sei un politico siciliano onesto”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *