Agrigento

Angelino Alfano: “Bene lotta alla mafia”

“I risultati che abbiamo ottenuto nella prevenzione al terrorismo internazionale non sono ovviamente i soli”. Lo afferma il ministro dell’Interno Alfano facendo un bilancio, nel suo messaggio di fine anno a Forze dell’Ordine e Vigili del fuoco. “Basti pensare al lavoro straordinario che abbiamo fatto – dice il ministro – in termini di contrasto alla criminalita’ organizzata: beni sequestrati, latitanti arrestati, presunti o ritenuti mafiosi arrestati, dove per mafiosi intendo appartenenti a tutte le mafie, latitanti che hanno dovuto interrompere la loro latitanza per un blitz di qualcuno delle nostre donne e uomini in divisa, cioe’ qualcuno di voi”.

“Oppure l’ordine pubblico – prosegue – abbiamo fronteggiato circa 10.000 manifestazioni aventi rilievo dal punto di vista dell’ordine pubblico e possiamo considerare che tutto questo si e’ concluso con un bilancio molto positivo per un grande Paese che deve avere sempre chiaro che c’e’ un punto di equilibrio da trovare tra la liberta’ di manifestazione del pensiero e la liberta’ di ogni cittadino di godere della propria citta’”. “Oppure ancora il terribile, bruttissimo fenomeno della violenza di genere, della violenza nei confronti delle donne. Voi siete stati anche in quel campo – dice Alfano – in prima linea. Oppure il lavoro straordinario che e’ stato fatto dal punto di vista della sicurezza stradale, o ancora tutto il lavoro che e’ stato fatto per i grandi eventi, prima su Expo e adesso sul Giubileo”. “Vorrei anche sottolineare – prosegue il ministro – con grande forza il lavoro dei nostri Vigili del Fuoco con oltre 700.000 interventi in quest’anno 2015, per una media di piu’ di 2.000 interventi al giorno, e’ il risultato straordinario di un Corpo che riesce a essere sempre li’ in trincea e in prima linea”.

Alfano aggiunge anche che “quando si fa un bilancio occorre sintetizzarlo con un numero: quel numero e’ meno 10% di reati, cioe’ l’indice di delittuosita’ ha visto un calo del 10% dei reati nel nostro Paese. E’ un elemento molto importante che segnala una tendenza, perche’ anche l’anno scorso, nel 2014 rispetto al 2013, i reati erano calati, adesso dobbiamo concentrarci ancora di piu’ sul tema dei furti, sul tema delle truffe agli anziani, noi non possiamo consentire che tutto cio’ continui ad avvenire con queste dimensioni, nonostante anche questi siano calati”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top