Blitz “Riciclo”, illeciti su gestione discarica: 5 in manette tra cui sindaco...

Blitz “Riciclo”, illeciti su gestione discarica: 5 in manette tra cui sindaco ed ex senatore

0
SHARE
Giuseppe Antonioli, Antonello Crisafulli, Salvatore Bucolo, Giuseppino Innocenti, Lorenzo Piccioni

La Guardia di Finanza di Messina ha eseguito ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del sindaco di Mazzarrà Sant’Andrea e di tre amministratori, di cui un ex senatore, di una società mista pubblico-privato che gestisce una discarica nella provincia peloritana. L’ordinanza è stata emessa dal gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Danilo Maffa. L’operazione, scattata alle prime luci dell’alba, è stata denominata “Riciclo” e riguarda i rapporti tra l’amministrazione comunale, la discarica di Mazzarrà e la TirrenoAmbiente, società mista pubblico-privata che gestisce il sito di stoccaggio. Sindaco e vertici dell’amministrazione erano già finiti all’interno del fascicolo d’inchiesta, indagati con l’ipotesi di corruzione e peculato in concorso. l’ordinanza di custodia cautelare colpisce Salvatore Bucolo, attuale sindaco di Mazzarrà, Lorenzo Piccioni, 61enne, ex senatore di Forza Italia ed attuale Presidente della TirrenoAmbiente, Antonello Crisafulli, 53 anni, ex Presidente della Società, Giuseppino Innocenti, 62 anni, e Giuseppe Antonioli, 54 anni, entrambi ex amministratori delegati. Secondo le accuse, infatti, alla base vi sarebbero delle dubbie transazioni di denaro tra amministrazione comunale e Società derivanti da un grosso debito che la TirrenoAmbiente aveva nei confronti del Comune per non aver pagato le indennità d’impatto ambientale che il sito di stoccaggio comportava per i residenti. Solo qualche giorno fa, nella lente di ingrandimento degli inquirenti erano finiti anche diversi contributi che la Società versava per opere benefiche ed iniziative della parrocchia locale.
I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella sede del Comando Provinciale di Messina, alle 11, alla presenza del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Emanuele Crescenti.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *